Anche Ferrara alla fiera del turismo di Nizza
Una foto dello stand di Ferrara alla fiera del turismo a Nizza

La manifestazione è il luogo di incontro d’eccellenza per gli operatori del settore turistico e del tempo libero

Ferrara e le sue bellezze nella fiera francese punto di riferimento nel settore turistico. La città estense partecipa alla quarta edizione di iD WEEK-END a Nizza, in Francia, che si sta svolgendo in questi giorni, dal 5 al 7 aprile. La manifestazione è il luogo di incontro d’eccellenza per gli operatori del settore turistico e del tempo libero, in cui possono scoprire nuove destinazioni e trovare le attività che il territorio propone.

Ferrara è infatti segnalata, anche in home page sul sito, tra le mete italiane di assoluto richiamo (https://www.idweekend.fr/liste-des-exposants-nice2024). La Camera di Commercio Italiana di Nizza e della Costa Azzurra, lì presente da oltre 26 anni, offre infatti una consulenza specifica per viaggi in Italia, proponendo non solo le mete storicamente più note, ma anche piccoli angoli di paradiso del Bel Paese.

“In questi ultimi anni abbiamo ampliato la presenza di Ferrara nelle più importanti fiere del settore turistico, sia nazionali che internazionali, con l’obiettivo di far conoscere il nome della città e le sue infinite bellezze, proponendo le più diverse attrattive: dai siti culturali a quelli naturalistici, il nostro territorio offre una variegata gamma di percorsi, senza dimenticare le proposte enogastronomiche, il cicloturismo e il turismo slow. La volontà è quella di diventare un punto di riferimento e un’alternativa non secondaria alle altre ormai inflazionate mete italiane”, ha dichiarato il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri.

“Il salone iD WEEKEND di Nizza è una vera e propria fonte di ispirazione per il settore del turismo e per noi è motivo di orgoglio essere presenti come città – aggiunge l’assessore Matteo Fornasini -. Questo non è che uno dei frutti della recente adesione, come Amministrazione comunale, al progetto 10 Comuni, per la promozione turistica della città nel mercato estero francese. Il più ampio progetto mira infatti a promuovere il turismo e il marketing territoriale dell’Italia, in particolare verso la Francia e il Principato di Monaco”.