Nel 2024 riprenderanno le visite guidate a San Venanzio
Nella foto la pieve di San Venanzio

I primi appuntamenti sono previsti nei sabati 20 gennaio, 18 febbraio e 2 marzo

Il 2024 porterà una nuova proposta nel panorama degli itinerari turistici e della valorizzazione del patrimonio storico culturale copparese. Partirà infatti a gennaio il servizio di apertura con visite guidate della splendida chiesa di Santa Maria di Savonuzzo detta di San Venanzio.

I primi appuntamenti sono previsti nei sabati 20 gennaio, 18 febbraio e 2 marzo con tre partenze: alle 14.30, alle 15.30 e alle 16.30.
Le aperture con visita sono affidate alla cooperativa sociale Atlantide, nell’ambito del servizio di valorizzazione culturale di Villa La Mensa, andando a integrare e ad arricchire il calendario di aperture del complesso monumentale di Sabbioncello San Vittore.

L’Amministrazione comunale si propone così di rafforzare ancor più le azioni di promozione turistico economica del territorio, di cui rappresenta un autentico gioiello la pieve di San Venanzio, chiesetta di struttura romanica di proprietà del Comune e dell’ente morale Ferrariae Decus.

La chiesetta fu costruita, come indica la lapide murata sulla facciata, nel 1344 sul dosso di un antico alveo fluviale per volere di Giovanni da Saletta, feudatario della zona, così da dotare i suoi possedimenti di un luogo per la cura delle anime. All’interno, sulla parete sud e sull’arco di trionfo, sono stati recuperati alcuni resti di pregevoli affreschi di scuola bolognese del XIV sec. dedicati a storie di vita della Vergine.