A Comacchio cresce la ricchezza generata dal turismo
(Shutterstock.com)

Su 3625 comuni turistici italiani la località balneare è al 25° posto subito dopo le grandi città d’arte italiane

Cresciuta a Comacchio la ricchezza generata dal turismo nel 2022. Con 520 milioni di Euro di valore aggiunto, Comacchio e la sua Riviera sale al 25° posto, migliorando la sua performance rispetto al 2021 con + 85 milioni di Euro di valore aggiunto turistico.

È quanto emerge dall’edizione 2023 del report “La ricchezza dei comuni turistici”, realizzato da Sociometrica e pubblicato anche dal Sole 24 Ore.

Un eccellente risultato per la Città lagunare che conquista un ottimo piazzamento in classifica, dove nelle prime 20 posizioni prevalgono le grandi città d’arte italiane. “Sono dati che confermano la crescita del nostro territorio in termini di attrattività e varietà dell’offerta turistica – commenta il Sindaco di Comacchio Pierluigi Negri – Che ci impegniamo continuamente a migliorare, dando ulteriore impulso all’affermazione ed allo sviluppo di Comacchio e di tutta la costa”. Soddisfazione confermata anche dall’Assessore al Turismo ed alla Cultura Emanuele Mari, che aggiunge: “Confidiamo in un 2024 che sappia assicurare il giusto riconoscimento all’impegno sinora profuso, grazie al quale Comacchio ha saputo accrescere la propria reputazione turistica e culturale”.

Il calcolo del valore aggiunto turistico comunale si fonda sul calcolo delle presenze turistiche, ufficiali e “sommerse” e sul conto satellite del turismo realizzato dall’Istat. La ricerca di Sociometrica si basa proprio sulla stima del valore aggiunto dei singoli comuni italiani, partendo dall’esame del conto satellite generale del turismo italiano.

In Italia i comuni nel complesso sono 8.092, mentre i comuni turistici in senso statistico rappresentano il 44,7% del totale. Il report si concentra sui dati dei primi 500 comuni più rappresentativi, che nel complesso rappresentano l’82,3% del valore aggiunto turistico nazionale. Per ciascuno di essi è stato calcolato il valore aggiunto attraverso le seguenti variabili: a) tutte le informazioni di carattere turistico, ad esempio gli arrivi e le presenze per comune, la consistenza dell’offerta turistica, sia alberghiera che extra-alberghiera; b) una stima delle presenze turistiche non ufficiali.

Sulla base delle rispettive performance turistiche, Sociometrica ha – inoltre – fatto una stima (solo generale, non comunale) per l’anno 2023 basato sui dati Istat dal gennaio a maggio incluso.