L'argine degli Angeli

Alla scoperta dell’Argine degli Angeli

L’Emilia-Romagna, da sempre terra di itinerari enogastronomici, ha nella propria cultura la bicicletta come mezzo di trasporto e di svago.

Il cicloturismo infatti è una realtà che ha preso sempre più piede in questo territorio ricco di itinerari meravigliosi per conoscere arte, storia, cibo, vino, cultura e gli angoli più nascosti dell’entroterra e della riviera.

Gli itinerari sono davvero tanti ed uno dei più fascinosi è sicuramente l’Argine degli Angeli un percorso ciclopedonale inaugurato lo scorso anno, di oltre cinque chilometri, che si trova al sud delle Valli di Comacchio fra la stazione di pesca di Bellocchio e Volta scirocco, posto fra Valle Lido di Magnavacca e Valle Furlana.

E’ una delle più spettacolari piste ciclabili d’Italia, che permette di attraversare le Valli di Comacchio percorrendo una stretta fascia di terra sospesa sulle loro acque, in un contesto ambientale molto suggestivo, accompagnati in questo viaggio da migliaia di splendidi uccelli come fenicotteri rosa e cavalieri d’italia.

L’ Argine degli Angeli si trova all’interno di un itinerario di ben 55 chilometri chiamato l’Anello delle Valli di Comacchio, che permette di percorrere tutto il perimetro delle Valli alla scoperta di incredibili ambienti lagunari.

Per scoprire tutti gli itinerari, le modalità di accesso e per avere tutte le informazioni si può visitare il sito  www.ferraraterraeacqua.it/it/cicloturismo mentre per tutti i servizi turistici, potete contattare il Consorzio Visit Ferrara che unisce tutti i principali operatori turistici della provincia di Ferrara.