Il Cus Salvi miete vittorie
Nella foto Tommaso Caniato premiato a Imola

Tommaso Caniato ed Andrea Picariello vincono i tornei Under 14

Ancora brillanti risultati da parte dei tennisti del Cus Ferrara Salvi. Tommaso Caniato vince il suo primo torneo della nuova stagione, nella tappa rodeo U14 di Imola, mentre Andrea Picariello cede il passo solo in finale a Castelmaggiore.

Tommaso, classe 2010, classificato nazionale 4.2 e fratello più giovane di Carlo Alberto, è allenato dai tecnici Ferdinando De Luca e Davide Ghidoni e seguito come mental coach da Mirco Ossani.

Facente parte del progetto Cus Salvi, ha dimostrato nell’intero weekend di avere raggiunto un livello da terza categoria, vincendo tutte le partite senza perdere alcun un set.

Giocatore molto rapido, dai buoni fondamentali a rimbalzo emotivato su tutte le palle, deve ancora maturare sotto l’aspetto fisico; ha conquistato la semifinale battendo Elias Golfieri della Meridiana di Modena 42/54.

In semifinale, opposto al numero uno del tabellone, il 3.5 Dante Terzi dello Zavaglia di Ravenna, Caniato gioca un ottimo match e chiude in scioltezza 43/41, raggiungendo in finale il portacolori di Faenza, il 4.1 Manuel Montifiori. Partita di ottimo livello per Tommaso, che senza avere cali di tensione in tutti e due i parziali, riusciva a spuntarla con il punteggio finale di 53/41.

Ad evidenziare il periodo positivo del movimento Cus, l’ottimo secondo posto di Andrea Picariello al torneo U14 di Castelmaggiore. Andrea, classe 2010 con classifica 3.5, anche lui all’interno del progetto sportivo Cus Salvi e reduce da una vittoria nella tappa regionale di Cento, ha giocato vincendo negli ottavi contro Vincenzo Coppi del Country Club Castenaso per 61/63, per arrivare ai quarti contro Alessandro Cavalieri.

Il portacolori del Tennis club Massalombarda con classifica 3.5, nulla ha potuto contro il gioco di attacco da fondo di Andrea e match chiuso 61/63 con accesso alla semifinale contro il 3.4 Pietro Godi, del circolo Castellazzo Parma. Nell’occasione partita perfetta e 62/61 per la finale conquistata contro il 3.4 Geremia Hanau del Don Bosco di Rovigo, compagno di allenamento sia di Andrea che Tommaso. Se a Cento la scorsa settimana, Andrea aveva portato a casa l’intera posta in palio, in questa seconda finale rivincita del rodigino col punteggio di 63/63.