Copparo: è pronta la capsula del tempo
Nella foto il contenuto della vecchia capsula del tempo che sarà sostituita dalla nuova

Gli elaborati degli studenti della primaria verranno interrati

Martedì 21 maggio le classi quarte e quinte della scuola primaria “O. Marchesi” porteranno in piazza i loro elaborati per dare forma alla nuova capsula del tempo posta ai piedi della fontana.

Nel novembre scorso infatti, durante gli scavi nei giardini previsti nel progetto Pnrr “Rigenera Copparo”, era emersa una capsula del tempo: un cilindro di plastica contenente un cartellone, un registro e delle monete, delle lire. Il contenuto voleva testimoniare l’impegno della comunità per attivare i restauri della fontana. A Copparo era infatti sorto un Comitato per sostenere l’intervento a salvaguardia del monumento dedicato ai caduti di tutte le guerre: alla raccolta fondi aderirono anche il Comune, le associazioni combattentistiche e d’arma, la parrocchia e i singoli cittadini. I lavori ebbero luogo e il restauro conservativo venne inaugurato il 25 aprile 1992, quando venne interrata la capsula.

In un simbolico passaggio di testimone, gli alunni copparesi hanno preparato una loro capsula del tempo, a documentare l’attuale restauro della fontana. Una staffetta che ha preso corpo a dicembre, quando Mauro Crepaldi, architetto di Patrimonio Copparo, ha incontrato le quattro classi quarte e le quattro classi quinte per spiegare loro cosa si sta realizzando nei giardini prospicienti la scuola e per raccontare l’avvincente storia del ritrovamento. I bambini si sono immediatamente messi al lavoro per progettare come poter spiegare ai posteri cosa stia accadendo ora in paese e nella loro vita: curiosità, eventi e tradizione della Copparo 2024 da tramandare ai posteri.