Al via il Carnevale Estense
Nella foto il primo giorno del Carnevale Estense (foto Federico Vecchiatini)

Attività anche domani con la presentazione e degustazione di pasticcio Estense alle 11 in sala Estense

Ha preso il via oggi il Carnevale Estense, giunto alla seconda edizione, organizzato dall’Assessorato alle Attività Produttive Fiere e Mercati del Comune di Ferrara e dalla Pro Loco Ferrara.

Il Carnevale Estense con sfilata delle Maschere Italiane, è andato in scena nella cornice di Piazza Savonarola, Piazza Castello e Largo Castello a partire dalle 9.30 di questa mattina.

L’evento, finalizzato a preservare e promuovere la cultura materiale ed immateriale delle tradizioni ed a valorizzare l’operato delle Pro Loco delle Terre Estensi attraverso la dimostrazione (cooking show) e la somministrazione di prodotti gastronomici tipici, ha visto presente per il taglio del nastro l’assessore Angela Travagli insieme agli organizzatori e ad alcuni costumi in maschera. In mattinata, anche il sindaco Alan Fabbri ha fatto visita agli organizzatori e agli stand presenti, che coinvolgono più di un’ottantina tra aziende agricole, Pro Loco, pasticcerie, laboratori artigianali e piccoli produttori. 

Tra i prodotti tipici presenti: i ciccioli e il cinghiale con la polenta della Pro Loco di San Carlo, i cappelletti ferraresi e i passatelli al tartufo della Pro Loco di Diamantina, l’erbazzone reggiano, il gnocco fritto e le chizze della Pro Loco di Cà del Bosco (RE), i pinzini farciti della Pro Loco di Sant’Agostino, gli spaghetti alle vongole della Pro Loco di Goro, bigoli al ragù d’anatra e somarino con la polenta della Pro Loco di Canaro, le sfiziose piadine alla zucca della Pro Loco di Serravalle, le alici marinate e l’Amaro del Delta Antico da Comacchio, le crescentine, i burlenghi della Confraternita del Borlengo di Serra Mazzoni, il Parmigiano Reggiano Vacche Rosse, l’aceto balsamico, le birre artigianali, i vini autoctoni e biologici delle Terre Estensi e numerose varietà di salumi e formaggi da Emilia, Umbria, Piemonte e Lombardia con le rinomate mostarde. E ancora tantissime specialità della Puglia come bombette, caciocavallo “impiccato”, burrata, olio, pucce, pittule, pasticciotti leccesi; della Sicilia arancini, pasta e biscotti di mandorle, cannoli, cassatine, cioccolata di Modica, crema e pesto di pistacchio; dalla Liguria focaccia, pesto e finger food di mare e verdure. Non mancheranno i prodotti a marchio DeCo Ferrara.

Domani 18 febbraio alle 11 in Sala Estense (piazza del Municipio 14) verrà presentata la tipicità estense di Carnevale: il pasticcio di maccheroni alla Ferrarese. Partecipano Angela Travagli, assessore alle Attività Produttive, Fiere e Mercati Comune di Ferrara, Monica Negrini vicepresidente Pro Loco Ferrara e Alessandro Gulinati Pro Loco Ferrara, Marco Nonato, cultore della materia, ed Emanuele Partigiani, pasticcere dell’azienda F.lli Partigiani. Degustazione a cura IAL Emilia Romagna, Sede di Ferrara (ingresso libero).

Il Carnevale Estense è realizzato dalla Pro Loco in collaborazione con Comune di Ferrara, Unione Pro Loco Emilia Romagna, Centro Nazionale di Coordinamento Maschere Italiane, Banda Filarmonica Comunale Ludovico Ariosto, Associazione Este Medioevale, Contrada Rione San Paolo, Associazione Palio Portuense Gruppo Danze storiche Calcagnini d’Este, Teatrino dell’Es, Feshion Eventi, Foto Club Ferrara, CNA, IAL Emilia Romagna sede di Ferrara e Liceo Carducci di Ferrara.