Lavori al cimitero monumentale di copparo
Nella foto l'area del cimitero di Copparo

Approvato il progetto per l’intervento da 137mila euro affidato a Patrimonio

La giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica delle “Opere per il rifacimento delle coperture e degli intonaci dell’ala ovest e per il recupero di due volte in arella e muratura del cimitero di Copparo”.

Dell’intervento, per 137mila euro, si occuperà la società Patrimonio Copparo, a cui il Comune ha già trasferito le risorse. Il progetto contempla il recupero e la manutenzione delle strutture e degli elementi che costituiscono alcuni degli spazi del cimitero monumentale: l’ala ovest, il controsoffitto dell’area di passaggio a sinistra dell’ingresso alla chiesa e la volta a crociera dell’area di ingresso dell’ala est.
Sull’ala ovest è prevista l’esecuzione di opere di rimaneggiamento del manto della copertura con sostituzione dei coppi in cotto esistenti e danneggiati e la posa di guaina impermeabilizzante, la sostituzione dei canali di gronda e dei pluviali, integrati con la posa di scossaline metalliche. E ancora la demolizione degli intonaci e la loro nuova posa con materiale a base calce traspirante, la tinteggiatura e il trattamento degli infissi, con la rimozione di una porta finestra.

Sul controsoffitto a sinistra dell’ingresso alla chiesa saranno eseguite opere di restauro all’intradosso della copertura piana in arella, completate dalla tinteggiatura.
La volta a crociera posta nel disimpegno di ingresso all’ala est del cimitero sarà pure sottoposta a restauro con la rimozione dell’intonaco degradato, il consolidamento delle fessurazioni, la posa di un nuovo intonaco e la nuova tinteggiatura.
L’opera è autorizzata dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio e non modificherà la morfologia e le caratteristiche tecnologiche, materiche e cromatiche del complesso monumentale, dunque non ne cambieranno l’immagine delle facciate e dei soffitti dei locali, né l’immagine delle coperture in vista dalle strade e dagli spazi pubblici.