Numerose le iniziative per la giornata della memoria a Copparo
Nella foto Luciana Roccas Sacerdoti durante la celebrazione della giornata della memoria

Le iniziative si svolgeranno in diverse giornate

Saranno numerose e rivolte a tutte le fasce d’età le iniziative a Copparo in occasione della Giornata della Memoria.
Giovedì 25 gennaio gli studenti delle classi quarte della scuola primaria di Copparo e Tamara incontreranno gli Scout Copparo che racconteranno loro la storia del parroco anti-fascista don Minzoni. Nell’auditorium della “O. Marchesi” il gruppo scout Agesci Copparo aveva già allestito a settembre la mostra “Don Minzoni e/è la promessa scout”.

Venerdì 26 gennaio i ragazzi delle classi quinte della primaria del capoluogo e di Tamara incontreranno Luciana Roccas Sacerdoti, che porterà la propria testimonianza e la propria analisi degli avvenimenti legati alla deportazione e sul tema dei “Giusti tra le nazioni”. A Luciana Roccas Sacerdoti, che ritorna a Copparo, sarà donata una “Lanterna della memoria”, per non dimenticare gli orrori e i crimini compiuti nei campi di concentramento.

Le classi terze della scuola secondaria di primo grado visiteranno il Meis, Museo dell’ebraismo e della Shoah di Ferrara, venerdì 9 e mercoledì 14 febbraio: l’iniziativa è in collaborazione con Pro Loco e con Avis Copparo, che si occuperanno rispettivamente del trasporto e degli ingressi.
Sarà aperto a tutti, giovedì 1° febbraio, alle 16.30, alla Galleria Civica “A. Costa”, l’incontro di approfondimento tenuto da Martina Mengoni, docente di Unife, dal titolo “I sommersi e i salvati di Primo Levi. Storia di un libro” di cui è autrice. L’appuntamento è organizzato all’interno del programma dei Corsi di Cultura “Ugo Coluccia”.