cento anni con la passione dei fiori e del cucito
Nella foto Eneide Ghetti con i famigliari e l'assessore Coletti

Per omaggiare la neocentenaria visita dell’assessore Coletti alla Residenza Caterina

n traguardo speciale, il centesimo compleanno, che Eneide Ghetti non dimenticherà. Grande festa ieri mattina alla Residenza Caterina di via Beethoven per le 100 candeline spente da Eneide Ghetti, che per l’occasione ha ricevuto la visita dell’assessore alle Politiche sociali del Comune di Ferrara Cristina Coletti che oltre a porgerle i personali auguri le ha donato gli omaggi dedicati dall’Amministrazione comunale ai concittadini centenari.

“Grande gioia accompagna questi momenti – ha detto l’assessore Coletti, al momento della consegna della targa di benemerenza e della lettera di auguri siglata anche dal sindaco Alan Fabbri -. Il centesimo compleanno è una ricorrenza significativa, che iscrive chi compie 100 anni nell’albo delle persone speciali. Essere da tutto questo tempo nella vita comunitaria significa essere stato diretto testimone e protagonista dei cambiamenti sociali che hanno portato la nostra città ad essere quella che conosciamo. Gli anziani sono un patrimonio di valori e tradizioni da salvaguardare, e queste occasioni ci permettono di esprimere infinita gratitudine. Ad Eneide vanno i più sinceri auguri che possa continuare a trascorrere momenti sereni, anche grazie all’amorevole dedizione degli operatori delle Residenza Caterina che si prendono cura di lei. Per questo ringrazio anche la famiglia Fiorini-Bianchi, titolare della struttura, che non manca occasione di festeggiare i suoi ospiti, dimostrando grande affetto”.


Nata a Ferrara nel 1923, Eneide si sposa con Danilo Targa e dal matrimonio nascono i due figli Roberto e Andrea. Eneide ha anche due nipoti e una pronipote di nome Giulia, di 9 anni. Nella vita è stata casalinga e ha sempre avuto nel cucito e nei fiori le sue due più grandi passioni.