(Shutterstock.com)

Comune per comune, mappe interattive e dati sul progressivo raggiungimento di uno degli obiettivi chiave dell’Agenda digitale: una regione iperconnessa. Focus sulla diffusione del wifi pubblico, sulle reti delle scuole e sui voucher per la connessione a internet

Quali comuni sono già raggiunti dalla banda ultra-larga, dove sono in corso lavori per la connettività, quanto si sta diffondendo la rete EmiliaRomagnaWifi. E ancora, la diffusione della rete veloce nelle scuole e nelle imprese, e tutte le informazioni sui contributi per la connessione a internet.

La Regione sceglie la trasparenza sui progressi della propria Agenda digitale e in particolare su uno degli obiettivi più sfidanti e fondamentali del percorso Data Valley bene comune, che punta entro il 2025 a una Emilia-Romagna iperconnessa: sul portale regionale dedicato all’Agenda digitale (http://digitale.regione.emilia-romagna.it) è stata infatti pubblicata la sezione “Emilia-Romagna in connessione: la situazione comune per comune” (all’indirizzo https://digitale.regione.emilia-romagna.it/emilia-romagna-in-connessione/territori-connessi-lo-stato-dellarte/iniziative-e-progetti-per-la-connettivita-a-internet) che raccoglie tutti i dati e le informazioni su disponibilità della Banda ultra-larga nei singoli comuni e sulle tempistiche di diffusione delle infrastrutture di connessione veloce. Famiglie e imprese potranno così avere un quadro dettagliato, e aggiornato in tempo reale, delle opportunità disponibili sull’intero territorio regionale.

In Emilia-Romagna il digitale e la connettività sono bene comune – afferma l’assessore all’Agenda digitale, Paola Salomoni –. Questo significa da una parte il maggior impegno possibile della Regione perché tutti possano fruirne e dall’altra la volontà di massima trasparenza sullo stato dell’arte dei nostri progetti e delle possibilità a disposizione dei cittadini. Questo secondo aspetto, per cui abbiamo realizzato appositamente una nuova sezione del portale regionale, è altrettanto importante, perché diffonde nella popolazione la consapevolezza di tutti gli strumenti e delle alternative che vengono messe a disposizione ed evidenzia le aree di intervento su cui pubblico e operatori devono investire maggiormente”.

Tra le tante informazioni che è possibile trovare on line, la diffusione della fibra ottica nelle aree produttive, con l’elenco delle aree raggiunte dai servizi dedicati di Lepida; diffusione della rete pubblica senza fili EmiliaRomagnaWiFi, con mappa dinamica di tutti i punti di accesso all’infrastruttura nei singoli comuni del territorio regionale; piano scuole, con informazioni di dettaglio e mappe interattive sulle tempistiche e modalità di connessione di tutti gli istituti scolastici di primo e secondo grado del territorio regionale in banda ultra larga; piano voucher, con le istruzioni per i cittadini e gli operatori sulle modalità di ottenimento dei contributi per l’accesso ai servizi di connettività e alle tecnologie per la loro fruizione.