Lavori per oltre sei milioni di euro alla scuola Dante Alighieri
Nella foto la scuola Dante Alighieri

Per l’anno scolastico 2024/2025 le classi troveranno temporaneamente sede nei locali dell’istituto Sacro Cuore

La Giunta comunale ha approvato marted’ lo schema di contratto di comodato d’uso gratuito tra il Comune e l’Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio per l’utilizzo temporaneo dei locali dell’Istituto “Sacro Cuore” in via Borgo di Sotto 45. Questi luoghi saranno destinati a ospitare temporaneamente le attività scolastiche del plesso “Dante Alighieri” per l’anno scolastico 2024/25.

La decisione è stata presa in considerazione del progetto di messa in sicurezza e della realizzazione dei lavori di adeguamento antisismico alla scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” di via Camposabbionario 11/a. Parte dell’edificio scolastico sarà infatti sede di cantiere durante l’esecuzione dei lavori per un totale di 5,15 milioni di euro, di cui 3 milioni e mezzo di PNRR e 1.650.000 euro del Comune. Gli interventi partiranno dalla seconda metà del mese di giugno, una volta terminate le lezioni scolastiche.

“I fondi andranno a riqualificare la scuola Dante Alighieri, che abbisogna di interventi incompatibili con il proseguimento delle attività della scuola. Questo rende necessario lo spostamento temporaneo delle attività scolastiche in un altro immobile – specifica l’assessore alla pubblica istruzione Dorota Kusiak -. Dopo un’attenta valutazione delle possibili soluzioni, è stata individuata la sede temporanea presso l’Istituto “Sacro Cuore”, di proprietà dell’Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio. Gli immobili distano poche centinaia di metri dal plesso Alighieri, garantendo così continuità alle attività scolastiche e minime ripercussioni sulle abitudini delle famiglie e limitandone i disagi”.

L’accordo prevede che il Comune utilizzi gratuitamente i locali dell’Istituto “Sacro Cuore” per il periodo dal 1 aprile 2024 al 31 agosto 2026, con l’impegno a restituire alla fine del periodo di utilizzo gli spazi nelle stesse condizioni in cui sono stati ricevuti. Inoltre, il Comune provvederà al rimborso degli oneri sostenuti dall’Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio per le utenze in base ai millesimi utilizzati.

Lo schema di contratto, approvato dalla Giunta Comunale, sarà sottoscritto dal dirigente dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie, Sandro Bastia. Il provvedimento è stato dichiarato immediatamente eseguibile per garantire il rispetto delle tempistiche necessarie per l’avvio delle attività scolastiche presso la nuova sede temporanea.