Quartesana avrà un nuovo asilo nido
Un rendering di come sarà il nuovo asilo nido

I lavori inizieranno tra un mese

Il futuro asilo nido di Quartesana prenderà vita su un lotto a forma di “elle” che si inserisce in un contesto abitativo periurbano con aree verdi e campagna circostante. Questo nuovo spazio, dedicato all’educazione e alla cura della prima infanzia, rappresenta un’importante tappa nel progresso della comunità, che offrirà un ambiente sicuro, stimolante e inclusivo per i bambini. 

Il progetto è stato presentato ieri agli abitanti di Quartesana dall’assessore alla pubblica istruzione Dorota Kusiak, dai tecnici comunali e dai progettisti di Città della cultura / Cultura della città. 

“Questi incontri servono per aprire un dialogo sui progetti che abbiamo candidato, per cui abbiamo ottenuto 20 milioni di fondi PNRR, in modo da renderli più rispondenti alle esigenze degli abitanti del quartiere in cui verranno realizzati e dei genitori interessati”, spiega l’assessore Dorota Kusiak. “Rispetto al progetto del Nido a Quartesana – prosegue – sarà rielaborata la gestione dell’area cucina e dei servizi a essa connessi, per una migliore convivenza con il vicinato, lo stesso vale per la gestione degli accessi per l’utenza e per il personale, con un ulteriore ampliamento dell’area parcheggio rispetto alla proposta iniziale. Per questo è già stato programmato un incontro tecnico alla luce di quanto emerso nella riunione, per definire ulteriori azioni da intraprendere”.

Progettato per ospitare bambini nella fascia d’età 0-3 anni (in tre sezioni da piccolissimi a medio grandi), il nuovo edificio sarà caratterizzato da un design architettonico attento all’ambiente circostante, che punta a garantire un’integrazione tra gli spazi interni ed esterni per una fluida transizione tra gioco all’aperto e attività educative. È prevista una sorta di agorà comune percorribile dalle tre sezioni di bambini in tutta la sua lunghezza che divide gli spazi di servizio per gli operatori (cucina, vani logistici, spogliatoi, servizi igienici) a sud, dalle aule dei bambini a nord. Le quattro sezioni modulari, con tetto a doppia falda, disposte su un unico piano, sono pensate per promuovere la socializzazione e la creatività: le ampie vetrate delle aule dei bambini consentono una vista panoramica sulla campagna circostante. Non mancano anche gli spazi di lavoro e di interazione coi genitori, con una sala polivalente.

In un’ottica di salvaguardia dell’ambiente e di sostenibilità energetica, il nuovo edificio sarà dotato di pannelli fotovoltaici sulla copertura della struttura, oltre a tutti gli elementi impiantistici necessari a impatto ambientale zero (elettrico, idrico, di scarico, riscaldamento, e raffrescamento).
Il finanziamento complessivo per il progetto ammonta a 2.010.000 euro, di cui 1.584.000,00 euro provenienti dal PNRR e 426.000 euro come cofinanziamento comunale. I lavori partiranno tra un mese e il completamento è previsto entro l’estate 2025.