(lonndubh / Shutterstock.com)

Dopo la riparazione nei giorni scorsi della tubazione che porta acqua all’impianto della scuola, è stata riscontrata una perdita nell’ala che ospita le classi del liceo

Ancora problemi all’impianto di riscaldamento dell’istituto Guido Monaco da Pomposa a Codigoro. Dopo la riparazione nei giorni scorsi della tubazione che porta acqua all’impianto della scuola di proprietà della Provincia, è stata infatti riscontrata una perdita nell’ala che ospita le classi del liceo.

Da subito è scattato l’intervento congiunto di tecnici della Provincia e della ditta incaricata della manutenzione e nella giornata di domenica, 27 novembre, grazie all’impiego di apposita strumentazione, è stato individuato il problema in un punto sottostante il pavimento, una cavità all’interno della quale scorrono le tubazioni.

La perdita di acqua calda nel frattempo non ha impedito ai termosifoni di funzionare ugualmente e garantire le temperature all’istituto, sia nell’ala Ipsia che in quella del liceo.

Localizzata la perdita, ora la fase successiva prevede il momentaneo stop dell’impianto, la sostituzione della tubatura e la riaccensione. Salvo imprevisti, il tutto dovrebbe concludersi entro la settimana in corso.

Una nuova perdita è stata riscontrata poi nella palestra dello stesso Guido Monaco da Pomposa, con fuoriuscita d’acqua che raggiunge sanitari e docce.

Localizzato il problema, la nuova tubazione di circa 40 metri di lunghezza è già stata ordinata e ora è in fase di arrivo. Anche in questo caso la situazione dovrebbe tornare alla normalità, salvo complicazioni, entro la settimana in corso.

Nel frattempo i tecnici della Provincia sono in costante contatto con la dirigenza scolastica dell’istituto, per gestire in modo condiviso ogni fase delle operazioni, specie con riferimento allo svolgimento delle attività didattiche.

L’istituto Guido Monaco da Pomposa è poi già stato messo fra i prossimi investimenti della Provincia, che ha già programmato un investimento di oltre 7 milioni. È infatti in corso di affidamento un appalto da 4,9 milioni per lavori di adeguamento sismico e riqualificazione energetica dell’intero edificio, destinato a migliorare l’isolamento termico di spazi, aule e laboratori, oltre a risolvere in radice il problema delle infiltrazioni piovane.

Altro cantiere interesserà anche la palestra dell’istituto di Codigoro, con identiche finalità di miglioramento sismico e termico.

I lavori dell’istituto dovrebbero prendere il via a partire da maggio 2023, mentre quelli sulla palestra saranno affidati entro l’anno prossimo. Modalità e tempi di entrambi i cantieri saranno concordati con la dirigenza scolastica per limitare al minimo l’interferenza con le attività didattiche.