Corso di formazione per i Vigili del Fuoco ed operatori del 118
Nella foto un momento dell'esercitazione

Al via la formazione con esercitazioni sul campo

Gli operatori del 118 e i vigili del fuoco di Ferrara scendono in campo per le attività di soccorso in caso di incidente stradale. Un impegno quotidiano e di vitale importanza che ora si rafforza per consolidare e implementare le competenze professionali.

È partito in questi giorni, infatti, un corso di formazione congiunto rivolto al personale del Sistema Emergenza-Urgenza 118 dell’Azienda USL di Ferrara e del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Ferrara per affrontare le molteplici e complesse tematiche che li vedono chiamati in causa in maniera congiunta, a partire dagli incidenti stradali.

La prima esercitazione ha simulato un incidente stradale che ha coinvolto due auto con a bordo tre persone, rimaste incastrate all’interno dell’abitacolo a seguito dello scontro. Medici, infermieri e autisti soccorritori del 118 e vigili del fuoco hanno operato congiuntamente per estrarre i feriti (simulanti) e affidarli ai soccorsi.

Grazie alle esercitazioni sul campo, gli operatori sanitari e i vigili del fuoco possono testare le proprie capacità di intervento in maniera congiunta con l’intento di migliorare tutto il sistema di soccorso sanitario nella nostra provincia.

Le esercitazioni proseguiranno nei prossimi mesi simulando scenari reali di incidenti stradali con il coinvolgimento di più persone e mezzi, per mettersi alla prova e quindi mettere in campo interventi efficaci ed efficienza in caso di reale necessità.

L’obiettivo è arrivare a formare 120-150 operatori del 118 e 40 vigili del fuoco, appartenenti sia al Corpo VVF che ai Distaccamenti volontari.

Maurizio Giacometti, direttore dell’Emergenza Territoriale 118 di Ferrara, dichiara: “Siamo entusiasti di avviare questa collaborazione formativa con i vigili del fuoco di Ferrara, attesa da tempo e resa possibile grazie alla grande disponibilità del comandante provinciale dei vigili del fuoco. Il nostro intento è parlare un linguaggio comune, far capire quanto la corretta comunicazione sia importante in tutti questi scenari, nella gestione degli incidenti e delle emergenze. In questa fase, come emerso da un confronto tra le diverse esigenze, il focus è concentrato sugli incidenti stradali ma non è escluso di prendere in considerazione la mobilizzazione di persone da abitazioni o altri luoghi in situazioni logistiche difficili e in cui quindi il 118 non riesce a intervenire senza il fondamentale ausilio dei vigili del fuoco”.

Antonio Del Gallo, comandante provinciale dei vigili del fuoco, afferma: “Proseguiamo con il personale del 118 un percorso di reciproca conoscenza e di condivisione di obiettivi con lo scopo di migliorare la sinergia durante gli interventi di soccorso che ci vedono protagonisti, anche alla luce dell’imminente passaggio al numero unico di emergenza. Ringrazio la struttura del 118 di Ferrara nella persona del dott. Giacometti con il quale si è da subito stabilito un rapporto di stima reciproca”.