Ieri ripristinate le linee telefoniche del Dipartimento di Sanità Pubblica

Dalla mattina di ieri, martedì 23 agosto, sono state ripristinate le linee telefoniche del Dipartimento di Sanità Pubblica, interrotte da venerdì a causa delle problematiche dovute al maltempo

Sono quindi tornati operativi il Numero Verde Covid 800 550 355, attivo dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 14.30 per informazioni su tamponi, misure di contenimento e quarantena, e il Numero Verde vaccinazioni 800 277 433 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13 e il mercoledì dalle 14 alle 16 per tutte le richieste inerenti le vaccinazioni non Covid. 

La sede in via Fausto Beretta è stata chiusa perché lo stabile risulta inutilizzabile a seguito dei danni riportati durante il nubifragio. 

Le domande di “Interdizione anticipata dal lavoro per gravidanza a rischio” dovranno essere presentate unicamente tramite e-mail o PEC ai seguenti indirizzi: dirdsp@ausl.fe.it (per chi non sia in possesso di indirizzo PEC) o dirdsp@pec.ausl.fe.it.

Per informazioni si prega di contattare i seguenti numeri: 0532-235275 / 0532 235270.

Per chi ha ricevuto la lettera di invito e ha aderito al programma di screening dei tumori del colon-retto, può riconsegnare i campioni biologici al centro di raccolta alla Casa della Salute di corso Giovecca 203 (settore 1, dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 19, esclusi prefestivi), poiché viene chiuso il punto di raccolta in via Fausto Beretta 15. 

Si ricorda che dallo scorso giugno l’ambulatorio dedicato all’attività vaccinale adulti e minori è stato spostato presso il Motovelodromo – Servizio Medicina dello Sport in via Gustavo Bianchi n. 4.

Inoltre coloro che hanno necessità di accedere su indicazioni specialistiche o del Pronto Soccorso (es. donne gravide, persone morse da animali, ecc.) potranno recarsi senza appuntamento presso l’ambulatorio di via Gustavo Bianchi n. 4 (da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle 13).Gli operatori sono stati temporaneamente trasferiti in altre sedi per poter svolgere regolarmente l’attività. L’Azienda USL si scusa per gli eventuali disagi.