(Shutterstock)

La direttrice Ausl: “La situazione è migliorata, anche grazie ai farmaci antivirali che oggi possono essere somministrati anche dalla medicina generale”

Nel fare il punto sui contagi da Covid-19 nella provincia di Ferrara, la direttrice generale Ausl Ferrara Monica Calamai ha spiegato che è cambiato l’impatto del virus sulla popolazione e sulla sanità ma non sono cambiati i numeri. Se, infatti, guardiamo l’incidenza siamo a 361,9 casi su 100mila abitanti, mentre i positivi attivi sono ancora 3454. “Si tratta però – ha aggiunto Calamai – del 97% di persone asintomatiche. I ricoverati sono in tutto 98 (2 in terapia intensiva) e va detto anche molto spesso è una positività che non è la motivazione del ricovero ma in un’alta percentuale (più del 50%) scoperta nella routine dei tamponi fatti per i ricoveri di altra natura”.

Poi la direttrice generale ha aggiunto: “La situazione è migliorata, anche grazie ai farmaci antivirali che oggi possono essere somministrati anche dalla medicina generale, e c’è evoluzione in corso di cui abbiamo tenuto conto per la nostra nuova organizzazione attuale e anche per l’autunno, perché il virus lo dobbiamo gestire nella nostra ‘ordinarietà’”.