Il direttore Ausl Ciotti: “Siamo fiduciosi per giugno e luglio, diverso sarà lo scenario autunnale”

“Non c’è stato aumento dei casi da quando è stato eliminato l’obbligo di indossare la mascherina anche al chiuso, anzi”. A metterlo in evidenza, sottolineando come comunque siano in molti a continuare ad indossarla pur non essendo più obbligatoria, è il direttore sanitario Emanuele Ciotti.

Fra i casi settimanali c’è stato un calo del 20%. “Siamo fiduciosi nei mesi di giugno e luglio nonostante alcune sottovarianti della omicron presenti in Italia dovremmo avere un’estate sostanzialmente serena, diverso sarà lo scenario autunnale” ha detto Ciotti.

Negli ospedali del territorio sono attualmente ricoverate 110 persone, tra cui 1 in terapia intensiva. Sono 3882 le persone positive al Covid, con l’incidenza a 430 casi per 100mila.

Vaccinazione, proseguono le quarte dosi

“Sono 4294 le quarte dose effettuate – ha spiegato il direttore sanitario Ausl -, più di 3000 agli over 80 e le restanti agli estremamente vulnerabili. Una vaccinazione – ha aggiunto – che vede l’importante coinvolgimento dei medici di medicina generale”.