I fondi finalizzati ad implementare la rete dei servizi territoriali e la medicina digitale o telemedicina, i lavori andranno ultimati entro il 2026

Anche l’Azienda USL di Ferrara guarda al futuro per una sanità sempre più territoriale e vicina alle persone, grazie alla telemedicina, nuove Case di comunità, ospedali moderni e sicuri, infrastrutture tecnologiche e digitali all’avanguardia.

La Regione Emilia-Romagna è infatti pronta a partire con la “Missione salute” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR): a disposizione ci sono risorse per più di 500 milioni di euro, già ripartiti tra le Aziende e gli Enti del servizio sanitario regionale, che serviranno a finanziare centinaia di interventi su tutto il territorio.

Le risorse complessive del PNRR destinate alla salute, disponibili per l’AUSL di Ferrara, ammontano a 32.848.483,02 euro. Di questi, 16.005.638,94 euro saranno investiti per il primo componente “Reti di prossimità e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale”, i restanti 16.842.844,08 euro invece sono stanziati per il secondo componente “Innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale”. 

La notizia di questi importanti finanziamenti, che si tradurranno in investimenti fondamentali per innovare e qualificare ulteriormente la rete sanitaria della provincia di Ferrara, è fonte di grande soddisfazione e, al tempo stesso, di grande responsabilità per i tempi molto stretti necessari per la progettazione e realizzazione” annuncia la direttrice generale Monica Calamai

La programmazione degli investimenti vede, infatti, un calendario certo per l’esecuzione delle opere: entro il 2023 dovranno essere completate tutte le gare per l’affidamento dei lavori, che andranno ultimati entro il 2026.

Si tratta, per la nostra Azienda, di quasi 33 milioni di euro finalizzati ad implementare la rete dei servizi territoriali e la medicina digitale o telemedicina – analizza la dottoressa Calamai -. Due fronti importantissimi su cui peraltro stiamo già lavorando per accrescere la qualità e la puntualità nella presa in carico degli utenti”. 

“Parliamo di strutture (Case di Comunità, Centrali operative territoriali, Ospedali di Comunità) in cui accogliere i pazienti, ma anche di nuove apparecchiature finalizzate ad ampliare i progetti di telemedicina, che hanno altrettanta importanza per andare loro incontro, letteralmente verso il loro domicilio – prosegue la direttrice AUSL -. Anche su questo abbiamo già predisposto il progetto di ‘Agenda Digitale‘ con alcuni progetti, come la telecardiologia, che sono già partiti. Questa è la sanità del ‘domani’, e grazie a questi progetti iniziamo a costruirla oggi“.

PNRR–SALUTE Ausl Ferrara

Di seguito il dettaglio degli interventi in programma da realizzare con i fondi del PNRR per la “Missione Salute” dell’AUSL di Ferrara.

Componente 1: Reti di prossimità e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale 

  • Investimento 1.1 Case della Comunità e presa in carico della persona 
  • L’ammontare complessivo di questi 6 interventi è pari a 9.592.900,32 € così distribuiti:
    • Ristrutturazione della Casa della Comunità di Ferrara: 4.507.280,88 €
    • Manutenzione straordinaria della Casa della Comunità di Copparo: 3.201.469 € 
    • Manutenzione straordinaria della Casa della Comunità di Bondeno: 147.300 €
    • Manutenzione straordinaria della Casa della Comunità di Comacchio: 114.238,44 €
    • Manutenzione straordinaria della Casa della Comunità di Portomaggiore: 1.461.288 €
    • Manutenzione straordinaria della Casa della Comunità di Codigoro: 161.324 €
  • Investimento 1.2: Casa come primo luogo di cura e telemedicina 
    L’ammontare complessivo di questi 6 interventi è pari a 1.180.247,54 €, così distribuiti: 599.277,58 € in strutture, 246.087,14 € in interconnessioni, 334.882,82 € in acquisizione di dispositivi medici.
    • Investimento 1.2.2: COT Strutture
      • Manutenzione straordinaria della Centrale Operativa Territoriale di Ferrara: 463.100 €
      • Manutenzione straordinaria della Centrale Operativa Territoriale di Bondeno: 14.750 €
      • Manutenzione straordinaria della Centrale Operativa Territoriale di Argenta: 90.714,58 €
      • Manutenzione straordinaria della Centrale Operativa Territoriale di Comacchio: 30.713 €
    • Investimento 1.2.2: COT Interconnessioni Aziendali  
      • Centrali Operative Territoriali – interconnessione: 246.087,14 €
      • Investimento 1.2.2 COT Device
        Acquisizione Dispositivi Medici per allestimento COT: 334.882,82 €
  • Investimento 1.3 Rafforzamento dell’assistenza sanitaria e delle sue strutture (Ospedali di Comunità) 
    L’ammontare complessivo di questi 2 interventi è pari a 5.232.491,08 € così distribuiti: 
    • Ristrutturazione dell’Ospedale di Comunità di Ferrara: 2.940.937,08 €
    • Manutenzione straordinaria dell’Ospedale di Comunità di Codigoro: 2.291.554,00 € 

Componente 2: Innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale

2.1 Aggiornamento tecnologico e digitale

  • Investimento 1.1: Ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero
    L’ammontare complessivo di questi interventi è pari a € 5.742.844,08 così distribuiti:
    • Investimento 1.1: Digitalizzazione sedi DEA I e II livello
      Digitalizzazione del DEA di I e II Livello dell’Ospedale del Delta di Lagosanto: 2.971.278,27 €
    • Investimento 1.1 Alta e media tecnologia
      L’azienda sanitaria avrà complessivamente a disposizione 2.771.565,81 € per la sostituzione di macchinari esistenti e l’acquisizione di nuovi (per esempio mammografo con tomosintesi, ecotomografo ginecologico 3D)
  • Investimento 1.2 Ospedale Sicuro e Sostenibile
    • L’azienda sanitaria avrà a disposizione 11.100.000,00 € per la costruzione di un nuovo padiglione dell’Ospedale di Argenta