Chi si trova ricoverato nei tre ospedali della provincia, se interessato, potrà essere vaccinato direttamente sul letto di degenza

La campagna vaccinale anti-Covid entra anche in ospedale per immunizzare le persone ricoverate non vaccinate e, se interessate, procedere con la vaccinazione direttamente sul letto di degenza, per garantire una protezione in più prima delle dimissioni. 

Si tratta di una ulteriore iniziativa messa in campo dall’Azienda USL di Ferrara che sta proponendo la somministrazione del vaccino contro l’infezione da Covid-19 a coloro che, ricoverati nei tre ospedali di Cento, Lagosanto ed Argenta, non abbiano già effettuato la vaccinazione. 

Un’azione proattiva che ha portato, oggi, alla vaccinazione di 7 pazienti ricoverati tra i tre stabilimenti ospedalieri. 

L’obiettivo, oltre ad aumentare la copertura vaccinale della popolazione, è anche quello di aumentare la sicurezza degli ospedali, di coloro che ci lavorano e degli altri degenti. 

La vaccinazione, infatti, oltre a limitare il rischio di contrarre la malattia, permette di proteggersi dai suoi effetti più gravi, anche e soprattutto in vista della stagione invernale e di conseguenza della ripresa delle attività al chiuso che potrebbe favorirne la diffusione, in particolare della variante Delta. 

Portare il processo di immunizzazione contro il Coronavirus fin dentro alle corsie ospedaliere consente di raggiungere un duplice obiettivo: garantire una protezione in più ai ricoverati e rendere ancora più sicuri gli ospedali” evidenziano Emanuele Ciotti e Roberto Bentivegna, Direttore Sanitario e Direttore della Direzione Medica di presidio, commentando questa ulteriore opzione nella battaglia contro il Covid.