Cura anziani (foto repertorio Pixabay License)

Focolai in strutture di Cento, Lido delle Nazioni e Migliaro. Monitorata la situazione alla CRA Paradiso di Ferrara

Negli ultimi giorni la situazione delle strutture socio-sanitarie ferraresi ha evidenziato alcune importanti criticità.

Al Pensionato Cavalieri di Cento si conferma la presenza di un focolaio in evoluzione, le cui dimensioni appaiono in crescita; sono qui in corso le esecuzioni dei tamponi su tutti gli ospiti e gli operatori. Inoltre, le condizioni cliniche di alcuni ospiti hanno richiesto la valutazione da parte dei medici USCA, allertati dal MMG della struttura, e in alcuni casi è stato necessario anche un accesso in Pronto Soccorso per l’ospedalizzazione.

Anche nel distretto sud-est sono in fase attiva due focolai significativi, all’Hotel David del Lido delle Nazioni e alla CRA S. Antonio di Migliaro. Nel corso dell’ultima settimana sono stati segnalati anche due focolai a carico di Case famiglia, con situazioni cliniche che appaiono prevalentemente sotto controllo.

Nella città di Ferrara la situazione interna alla CRA Paradiso viene quotidianamente monitorata da USCA. E’ infatti stata attivata anche una consulenza specialistica infettivologica e pneumologica per garantire l’appropriatezza terapeutica agli ospiti curati nella struttura.

Riguardo alle difficoltà gestionali ed agli interventi messi in atto nelle giornate più critiche per minimizzare i disagi degli ospiti residenti, l’azienda AUSL di Ferrara ribadisce di “aver svolto un’azione costante di supporto, consulenza e monitoraggio e conferma la totale disponibilità a fornire ogni dettaglio fosse ritenuto utile al chiarimento di quanto realmente accaduto nei giorni più difficili. Tuttavia, vista l’evoluzione del confronto tra le parti, si ritiene inopportuno aggiungere ulteriori elementi in sede di comunicato stampa, visto che l’argomento verrà debitamente approfondito nelle sedi istituzionali competenti“.