Nella giornata di ieri sono stati ricoverati 16 pazienti. Negli ospedali della provincia, al momento, sono ricoverate 56 persone positive a Covid-19

Sono 34 i nuovi contagi da Covid-19 nella provincia di Ferrara, nell’aggiornamento di oggi, giovedì 15 ottobre 2020, sulla situazione epidemiologica legata a Covid-19 emanato dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl e dalla Direzione Medica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara. Su 1010 tamponi refertati nelle ultime 24 ore, sono risultati positivi 2 residenti di Argenta, 23 residenti di Ferrara, 1 di Masi Torello, 5 di Ostellato, 1 di Poggio Renatico, 1 di Voghiera e 1 residente fuori provincia.
Fra i nuovi casi, 14 sono stati individuati in quanto contatti di casi noti (riconducibili a un focolaio scolastico e uno amicale); 4 sono pazienti ricoverati per sintomi Covid e 1, asintomatico, per controlli sempre in strutture sanitarie; 1 caso, sintomatico, individuato dal medico di famiglia; 1 per accesso spontaneo a laboratorio privato; 4 casi, tutti asintomatici, individuati a seguito dei controlli in un centro di accoglienza per cittadini stranieri. Infine, 9 casi sono stati accertati per screening in una Cra (3 operatori e 6 ospiti, di cui uno solo sintomatico). Fra questi 34 nuovi casi, 22 sono asintomatici.
Oggi non si registrano decessi.

All’ospedale di Cona, nella giornata di ieri 14 ottobre, si sono registrati 16 nuovi ricoveri. Un residente di Riva del Po è stato ricoverato in terapia intensiva; sono poi stati ricoverati un residente di Comacchio, 1 di Copparo, 11 residenti di Ferrara, 1 di Mesola e un residente fuori provincia, tutti i nuovi pazienti sono risultati positivi a Coronavirus. Al momento, a Cona, sono ricoverati 18 pazienti nel reparto di malattie infettive riservato a Covid positivi (i letti disponibili nel reparto sono in difetto di 6), 16 sono i pazienti positivi al virus attualmente ricoverati nel reparto di pneumologia riservato al Covid (0 i posti letti ancora disponibili), 1 paziente si trova ricoverato in terapia intensiva (7 posti letto disponibili), 10 pazienti sono ricoverati nel reparto di degenza medicina di coorte (2 i posti ancora disponibili), e 1 paziente si trova nel reparto di degenza di chirurgia pediatrica Covid. Complessivamente all’ospedale S. Anna sono ricoverati 46 pazienti. All’ospedale del Delta invece, su 10 posti letto disponibili, si trovano 10 pazienti positivi a coronavirus.
Sempre nella giornata di ieri è stata dimesso dall’ospedale di Cona un uomo di 48 anni residente a Vigarano Mainarda.

Nelle ultime 24 ore sono stati posti in isolamento domiciliare 78 residenti della provincia: 4 di Argenta, 1 di Cento, 5 di Comacchio, 5 di Copparo, 49 di Ferrara, 2 di Fiscaglia, 1 di Masi Torello, 5 di Poggio Renatico, 1 di Terre del Reno, 1 di Vigarano Mainarda e 4 di Voghiera. Si tratta di persone che sono state a contatto con una persona Covid positiva (o che rientrano dall’estero) ma non hanno ancora fatto il tampone e non hanno sintomi. Sono invece 144 i casi usciti dall’isolamento domiciliare o dalla sorveglianza attiva nell’ultima giornata (6 ad Argenta, 7 a Bondeno, 13 a Cento, 3 a Codigoro, 2 a Comacchio, 4 a Copparo, 84 a Ferrara, 3 a Fiscaglia, 1 a Lagosanto, 1 a Masi Torello, 1 a Mesola, 9 a Poggio Renatico, 1 a Portomaggiore, 2 a Terre del Reno, 1 a Tresignana, 1 a Vigarano Mainarda e 5 a Voghiera).

Fra i dipendenti dell’ospedale S. Anna di Ferrara 4 dipendenti sono risultati positivi al tampone per Covid-19, sono 2 infermieri, 1 OSS e un dipendente AOSPFE amministrativo.

In provincia di Ferrara, dall’inizio della pandemia ad oggi, i casi positivi a Covid-19 sono stati 1687, di cui 49 residenti fuori dalla provincia estense.

Dall’inizio dell’epidemia ad oggi sono 186 le persone decedute nel ferrarese, tra cui 12 erano residenti fuori provincia e 1 fuori regione. Le morti di residenti a Ferrara e provincia sono 173, tra cui 64 erano le persone ospiti in strutture residenziali.

Aggiornamento regionale

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 39.148 casi di positività, 453 in più rispetto a ieri, su 12.631 tamponi eseguiti.

Dei nuovi positivi, sono 211 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing escreening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: complessivamente 155 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 183 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 45,7 anni.

Sui 211 asintomatici, 135 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 35 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 con screening sierologici, 6 con i test pre-ricovero. Per 32 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone.

Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano in quelle di Bologna (69), Modena (63), Reggio Emilia (57), Rimini (54), Piacenza (48), a Forlì (36), Parma (35), Ferrara (34), a Cesena (30), Ravenna (18).

A Bologna sono 69 i nuovi casi. Tra questi, 30 sono considerati sporadici, di cui 1 caso risulta importato dall’estero (Marocco) e 2 da altre regioni italiane. I restanti 39 sono riconducibili a focolai isolati (prevalentemente familiari, amicali o per frequenza di luoghi pubblici, scuole, luoghi di lavoro e feste private).

In provincia di Modena sono 63 i nuovi positivi, di cui 33 asintomatici. Nel dettaglio: 1 riferito a rientro dall’estero (Egitto), 36 (di cui 15 in Cra) sono contatti di casi noti, legati a diversi focolai; 2 sono risultati positivi dallo screening effettuato in ambito scolastico; infine, 24 sono casi sporadici per i quali è in corso la ricerca epidemiologica.

In provincia di Reggio Emilia, su 57 nuovi casi positivi – di cui 14 asintomatici – 29 sono riconducibili a focolai familiari, 1 in ambito scolastico e 19 sono considerati sporadici; 3 casi sono importati dall’estero (Thailandia, Marocco, Belgio) e 1 da altra regione. 4 casi sono riconducibili ai controlli in una struttura per anziani.

54 i nuovi casi in provincia di Rimini, di cui 29 asintomatici. Nel dettaglio: 17 sono pazienti sporadici individuati per sintomatologia; 32 sono contatti con casi certi, la maggior parte dei quali famigliari e già in isolamento al momento della diagnosi; 1 individuato con il test pre-ricovero, a cui si aggiungono 2 casi riferiti a persone rientrate dall’estero (Bielorussia e Moldavia). Altri 2 casi sono stati rilevati attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione.

In provincia di Piacenza sono 48 i nuovi positivi, di cui 8 asintomatici: 16 individuati con l’attività di contact tracing; 5 perché avevano sviluppato sintomi; 7 a seguito di segnalazione da parte del medico di famiglia; 8 individuati in ambito scolastico; 6 per i controlli in accesso al Pronto soccorso, 2 per screening effettuati su operatori sanitari, 1 relativo a un dipendente di una Cra, 3 individuati con test pre ricovero e 2 per accesso spontaneo a laboratorio privato. Infine, due persone erano rientrate dall’estero (Bulgaria e Turchia) e 1 per test al termine del periodo di quarantena.

Dei 35 nuovi casi a Parma e provincia – di cui 10 asintomatici – 8 sono stati rilevati nell’ambito dell’attività di contact tracing, 8 a seguito dell’insorgenza di sintomi; 8 a seguito di screening su determinate categorie (fra cui scuole e strutture sanitarie). 2 persone sono risultate positive al rientro dall’estero (Ucraina e Moldavia). Infine, 5 sono risultate positive con test eseguito in pre-ricovero, di cui uno su genitore accompagnatore, e 4 in ricovero.

A Forlì si registrano 36 casi, di cui 25 sintomatici. 6 sono risultati positivi per contatto con un familiare positivo, 2 a seguito di rientro dall’estero (Burkina Faso e Romania). Altri 5 casi, in ambito lavorativo, per contatto con persone positive; 4 a seguito di tampone richiesto dal medico di famiglia per sintomi; 13 per contatti stretti in occasioni conviviali e sportive; 2 dopo il tampone in ricovero e 1 dopo le dimissioni da una struttura assistenziale. Infine, 2 casi sono stati rintracciati a seguito di contatti con un coinquilino positivo e 1 per accesso spontaneo a laboratorio privato.

In provincia di Ferrara ci sono 34 positivi, di cui 22 asintomatici: 14 sono stati individuati in quanto contatti di casi noti (riconducibili a un focolaio scolastico e uno amicale); 4 sono pazienti ricoverati per sintomi Covid e 1, asintomatico, per controlli sempre in strutture sanitarie; 1, sintomatico, individuato dal medico di famiglia; 1 per accesso spontaneo a laboratorio privato; 4 casi, tutti asintomatici, individuati a seguito dei controlli in un centro di accoglienza per cittadini stranieri. Infine, 9 casi sono stati accertati per screening in una Cra (3 operatori e 6 ospiti, di cui uno solo sintomatico).

Sono 30 i nuovi casi accertati a Cesena, 10 dei quali asintomatici. 16 sono stati individuati con il contact tracing su casi già accertati, prevalentemente in ambito familiare e amicale, e 14 dopo aver sviluppato sintomi.

A Ravenna e provincia sono 18 i nuovi casi registrati, di cui 14 asintomatici. 1 è un paziente sporadico che aveva manifestato sintomi; 11 casi sono stati individuati per contact tracing, di cui 9 in ambito famigliare; 2 per accesso spontaneo a laboratorio privato, di cui 1 aveva partecipato ad un evento fuori regione; 2 per test pre-ricovero per altra patologia e 2 per screening professionale;

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati ieri sono stati 12.631, per un totale di 1.339.233. A questi si aggiungono anche 2.186 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 7.521 (373 in più di quelli registrati ieri).

Purtroppo, si registra 1 nuovo decesso: si tratta di un uomo di 90 anni, in provincia di Modena.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 7.080 (+350 rispetto a ieri), oltre il 95% dei casi attivi.

Sono 49 i pazienti in terapia intensiva (+14 rispetto a ieri) e 392 (+9, sempre da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Sul territorio, le 49 persone ricoverate in terapia intensiva, sono così distribuite: 5 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 5 a Parma (+1 rispetto a ieri), 2 a Reggio Emilia (+2 rispetto a ieri che erano 0), 7 a Modena (+2), 16 a Bologna (+5); 1 a Imola (+1 rispetto a ieri che erano 0), 1 a Ferrara (+1 rispetto a ieri che erano 0); 3 a Ravenna (+1), 3 a Forlì (numero stabile rispetto a ieri), 2 a Cesena (numero invariato rispetto a ieri) e 4 a Rimini (invariato rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono a 27.124 (+79 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 27.117 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.485 a Piacenza (+48, di cui 16 sintomatici), 4.660 a Parma (+35, di cui 22 sintomatici), 6.235 a Reggio Emilia (+57, di 43 cui  sintomatici), 5.474 a Modena (+63, di cui 30 sintomatici), 7.031 a Bologna (+69, di cui 36 sintomatici);  635 casi a Imola (+9, di cui 8 sintomatici), 1.690 a Ferrara (+34, di cui 12 sintomatici); 1.962 a Ravenna (+18, di cui 4 sintomatici), 1.676 a Forlì (+36, di cui 25 sintomatici), 1.301 a Cesena (+30, di cui 22 sintomatici) e 2.999 a Rimini (+54, di cui 24 sintomatici).