I casi attivi in provincia sono 291, 162 nel capoluogo estense

Sono 9 i nuovi contagi da Covid-19 nella provincia di Ferrara, nell’aggiornamento di oggi, mercoledì 23 settembre 2020, sulla situazione epidemiologica legata a Covid-19 emanato dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl e dalla Direzione Medica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara. Su 586 tamponi refertati nelle ultime 24 ore, sono risultati positivi al virus 2 residenti di Cento, 5 di Ferrara, 1 di Ostellato e 1 residente di Tresignana. Tra le 9 persone risultate positive a Coronavirus, 3 sono sintomatici.
Non si registrano decessi.

All’ospedale di Cona non si sono registrati nuovi ricoveri. Al momento, a Cona, sono ricoverati 6 pazienti nel reparto di malattie infettive riservato a Covid positivi (con una capacità residua di 6 letti disponibili nel reparto), 10 sono i pazienti positivi al virus attualmente ricoverati nel reparto di pneumologia riservato al Covid (5 i posti letti ancora disponibili), e 2 pazienti si trovano ricoverati in terapia intensiva (6 posti letto disponibili). Nel reparto di degenza di terapia intensiva neonatale covid è ricoverato un paziente, uno si trova in degenza chirurgica pediatrica covid, e un paziente si trova in degenza ostetricia di coorte. Complessivamente all’ospedale S. Anna sono ricoverati 21 pazienti. All’ospedale del Delta invece, su 10 posti letto disponibili, si trovano 9 pazienti positivi a coronavirus.
Nella giornata di ieri, 22 settembre, due uomini sono stati dimessi dall’ospedale di Cona; si tratta di un uomo di Ferrara di 39 anni e un uomo di Terre del Reno di 84 anni.

Nelle ultime 24 ore sono stati posti in isolamento domiciliare 45 residenti della provincia: 7 di Cento, 1 di Comacchio, 1 di Copparo, 21 di Ferrara, 2 di Fiscaglia, 4 di Mesola, 1 di Ostellato, 2 di Poggio Renatico, 3 di Portomaggiore, 1 di Riva del Po e 2 di Tresignana. Si tratta di persone che sono state a contatto con una persona Covid positiva (o che rientrano dall’estero) ma non hanno ancora fatto il tampone e non hanno sintomi. Sono invece 55 i casi usciti dall’isolamento domiciliare o dalla sorveglianza telefonica nell’ultima giornata (1 ad Argenta, 1 a Bondeno, 8 a Cento, 1 a Codigoro, 1 a Comacchio, 38 a Ferrara, 1 a Portomaggiore, 1 a Riva del Po, 1 a Tresignana, 1 a Vigarano Mainarda e 1 a Voghiera).

Sono 291 le persone attualmente positive nella provincia di Ferrara (+15 rispetto all’aggiornamento di ieri), sia in ospedale che in isolamento domiciliare. Di seguito la distribuzione di casi attuali per Comune di residenza:

  • 14 Argenta
  • 5 Bondeno
  • 60 Cento
  • 5 Codigoro
  • 9 Comacchio 
  • 3 Copparo
  • 162 Ferrara
  • 6 Fiscaglia
  • 1 Jolanda di Savoia
  • 2 Mesola
  • 2 Ostellato
  • 5 Poggio Renatico
  • 3 Portomaggiore
  • 1 Riva del Po
  • 4 Terre del Reno
  • 5 Tresignana
  • 7 Vigarano Mainarda
  • Nessuno a Goro, Lagosanto, Masi Torello, Voghiera

Fra i dipendenti dell’azienda USL di Ferrara si registra un caso di positività a Covid-19 di un dirigente medico o sanitario dell’ospedale del Delta. Mentre all’ospedale S. Anna di Ferrara 4 dipendenti sono risultati positivi al tampone.

Dall’inizio dell’epidemia ad oggi sono 182 le persone decedute nel ferrarese, tra cui 12 erano residenti fuori provincia e 1 fuori regione. Le morti a Ferrara e provincia sono 168, tra cui 64 erano le persone ospiti in strutture residenziali.

Aggiornamento regionale

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 34.612 casi di positività, 101 in più rispetto a ieri, di cui 50 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 101 nuovi casi, 46 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 69 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 9 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 2.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 46 anni.

Su 50 nuovi asintomatici, 30 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 19 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 grazie agli screening pre-ricovero.

Purtroppo, si registra un nuovo decesso: un uomo di 98 anni della provincia di Modena.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (17), Parma (14) e Reggio Emilia (12).

In provincia di Bologna, su 17 nuovi positivi, 2 hanno effettuato il tampone perché categoria professionale a rischio, mentre 15 casi sono stati rilevati per presenza di sintomi.

A Parma e provincia sono 14 i nuovi positivi: 8 a seguito di attività di contact tracing, 3 sono pazienti sintomatici, 1 è un caso di rientro dall’estero (Romania), 1 di ritorno da un’altra regione (Sardegna) mentre 1 è stato diagnosticato grazie ai test pre-ricovero.

In provincia di Reggio Emilia, su 12 nuovi casi positivi, 6 sono riconducibili a focolai già noti, di cui 5 in ambito familiare, 3 sono stati diagnosticati al ritorno dall’estero (2 dall’Ucraina, 1 dal Marocco), 2 sono stati individuati in focolai lavorativi, 1 classificato come sporadico.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono 10.061, per un totale di 1.110.287. A questi si aggiungono anche 1.901 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.613 (20 in meno di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.406 (20 in meno rispetto a ieri), il 96% dei casi attivi. Sono 20 (-2 rispetto a ieri) i pazienti in terapia intensiva, 187 (+2) i ricoverati negli altri reparti Covid.

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.520 (+120 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.513 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.976 a Piacenza (+2, entrambi sintomatici), 4211 a Parma (+14, di cui 6 sintomatici), 5.729 a Reggio Emilia (+12, di cui 6 sintomatici), 4.833 a Modena (+9, di cui 3 sintomatici), 6.146 a Bologna (+17, di cui 15 sintomatici), 562 a Imola (+9, di cui 4 sintomatici), 1.409 a Ferrara (+9, di cui 3 sintomatici), 1.755 a Ravenna (+8, di cui 2 sintomatici), 1.321 a Forlì (+6, di cui 3 sintomatici), 1.109 a Cesena (+7, di cui 4 sintomatici), 2.561 a Rimini (+8, di cui 3 sintomatici).