Elezioni comunali di Ferrara: Alan Fabbri proclamato ufficialmente Sindaco
Alan Fabbri sindaco di Ferrara

Questa è la sua quarta volta da primo cittadino

Alan Fabbri è ufficialmente sindaco di Ferrara. A due giorni dalla vittoria elettorale, è stato formalmente sancito questa mattina, mercoledì 12 giugno alle ore 11:30 in Municipio, il risultato elettorale dell’8 e 9 giugno scorsi.

La proclamazione da parte dell’Ufficio elettorale centrale, infatti, è stata comunicata oggi dando ufficialità, così, all’elezione a sindaco al primo turno di Alan Fabbri. Già primo cittadino di Ferrara dal 2019, a queste elezioni è stato sostenuto da una coalizione formata dalla lista civica Alan Fabbri Sindaco, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega, UDC e Ferrara al Centro.

Il 57,88% dei ferraresi ha infatti votato per il candidato sindaco Alan Fabbri e per la sua coalizione di centrodestra con 40.921 voti su un totale di 72.288 votanti (il 67.6% degli iscritti). La lista civica ‘Alan Fabbri Sindaco’ si è aggiudicata – da sola – il 30,56%, con 20.934 voti.

La coalizione di centrosinistra del candidato Fabio Anselmo (avvocato di casi noti su scala nazionale come Cucchi e Aldrovandi) ha invece totalizzato il 36,13%, con 25.546 voti. Anna Zonari ha raggiunto il 3,90% con 2.755 voti e Daniele Botti il 2,10% con 1.482 voti (dati Eligendo).

“Nell’ambito delle competenze attribuite al mio ufficio, le comunico che, in base ai risultati delle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno 2024, è risultata eletta alla carica di sindaco di questo Comune”, legge il vice segretario generale Francesco Paparella ad Alan Fabbri, nell’ufficio del sindaco. Sono seguiti i migliori auguri per la futura attività da parte di tutta l’intera struttura amministrativa dell’ente. Nei prossimi giorni prenderanno avvio i primi adempimenti della carica, programmando i passi amministrativi previsti dalla normativa.

“Ringrazio i cittadini di Ferrara per aver creduto nel mio programma, quello svolto e quello ancora da svolgere. I ferraresi hanno scelto di nuovo il cambiamento”, ha detto Alan Fabbri. Al centro degli obiettivi del prossimo mandato, ci saranno “il lavoro e la volontà di portare Ferrara ad essere competitiva in Emilia Romagna e a livello nazionale, anche in ambiti difficili e complessi come quelli dello sviluppo economico”.

A 45 anni, Alan Fabbri è ora sindaco per la quarta volta. A soli 30 anni era stato eletto primo cittadino di Bondeno (nel Ferrarese), dove fu poi confermato per il secondo mandato con il 65% dei voti. Nel 2012 è stato vice-commissario per la ricostruzione dopo il terremoto in Emilia. Già sindaco di Ferrara nel giugno 2019 – primo di centrodestra a Ferrara in oltre settant’anni – è stato riconfermato ora con un’ampia maggioranza.

Fabbri è il 14° sindaco di Ferrara (dal 1946 a oggi) e il quarto da quando i sindaci sono eletti direttamente dai cittadini e non più dal Consiglio comunale (dal 1995).

Cinque anni fa, alle elezioni Amministrative di Ferrara del 2019, il candidato Alan Fabbri aveva ottenuto al primo turno 36.616 voti (48,46%) e 37.504 voti al ballottaggio (56,77%). Il candidato per il centrosinistra Aldo Modonesi aveva ottenuto 23.981 voti al primo turno (31,74%) e 43,23% al ballottaggio, con 28.561 voti (fonte archivio storico elezioni del Comune di Ferrara). La percentuale di votanti al primo turno era stata del 71,45% (77.534), al ballottaggio 61,9% (67.166 votanti su 108.509 iscritti).