Quando si vota, le regole Covid, i seggi, la tessera elettorale e tutte le indicazioni per il voto di domenica e lunedì

Domenica 20 e lunedì 21 settembre urne aperte nel comune di Ferrara per il referendum confermativo della legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari.

Il testo del quesito referendario è il seguente: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente le ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’ approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale n. 240 del 12 ottobre 2019?”.

Questo referendum (già indetto con DPR 28 gennaio 2020 per domenica 29 marzo 2020) era stato revocato, con DPR del 5 marzo 2020, in relazione alle misure per il contrasto, il contenimento, l’informazione e la prevenzione sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19.

Quando si vota

Gli elettori possono votare dalle 7 alle 23 di domenica 20 settembre e dalle 7 alle 15 di lunedì 21; gli elettori che si troveranno nel seggio alla scadenza dell’orario stabilito saranno ammessi a votare.

Chi vota

Per le consultazioni referendarie votano gli iscritti nelle liste elettorali che avranno compiuto il 18° anno di età entro domenica 20 settembre 2020 compresa.
Per il Comune di Ferrara le sezioni in cui si vota sono 160 e i votanti sono in totale 102.981.

Seggi speciali “Covid”

L’Ufficio elettorale del Comune di Ferrara comunica che, per garantire il diritto di voto, gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per COVID-19 possono richiedere di essere ammessi al voto presso il proprio domicilio.
Per esercitare tale diritto l’elettore deve far pervenire, al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, tra il 10° e il 5° giorno antecedente le elezioni (tra giovedì 10 e martedì 15 settembre) una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, indicandone il completo indirizzo.
Alla dichiarazione devono essere allegati un certificato, rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data non anteriore al quattordicesimo giorno antecedente la data della votazione, che attesti l’esistenza delle condizioni che permettono il voto domiciliare, unitamente alla copia di un documento.
Il voto verrà raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione, dal Presidente del seggio speciale appositamente istituito con l’assistenza di uno scrutatore e del segretario. L’elettore dovrà comunque essere in possesso di tessera elettorale e documento di riconoscimento.
La dichiarazione dovrà essere inviata per mail, tutte le informazioni sul sito del Comune.

Come si vota

All‘elettore sarà consegnata una sola scheda. Ciascun elettore ha diritto di esprimere il voto tracciando, con la matita copiativa, un segno sul riquadro corrispondente alla risposta da lui prescelta (“sì” o “no”). Scegliendo il “sì” si approva la legge di modifica della Costituzione già approvata dal Parlamento. Scegliendo il “no” si sceglie di non approvare e quindi non diventano efficaci le modifiche della Costituzione previste dalla legge approvata dal Parlamento.

Quorum

Si ricorda che trattandosi di referendum costituzionale confermativo non è previsto il quorum; vince chi, tra il “sì” o il “no”, riporta più voti.

Tessera elettorale

Gli elettori sono invitati a verificare se sono in possesso della tessera. In caso di smarrimento, deterioramento o esaurimento degli spazi per la certificazione del voto, gli elettori possono chiedere il rilascio di una nuova tessera presso l’Ufficio elettorale negli orari di apertura al pubblico.
Per quanto riguarda le tessere dei nuovi elettori (ad esempio i cittadini che hanno trasferito la loro residenza nel Comune di Ferrara) si segnala che l’Ufficio elettorale sta provvedendo alla consegna delle stesse mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. 
L’Ufficio elettorale sarà aperto nei seguenti giorni ed orari:

  • Lunedì 14 settembre dalle ore 8:30 alle ore 17:00
  • Martedì 15 settembre dalle ore 8:30 alle ore 17:00
  • Mercoledì 16 settembre dalle ore 8:30 alle ore 17:00 
  • Giovedì 17 settembre dalle ore 8:30 alle ore 17:00
  • Venerdì 18 settembre dalle ore 8:00 alle ore 18:00
  • Sabato 19 settembre dalle ore 8:00 alle ore 18:00
  • Domenica 20 settembre dalle ore 7:00 alle ore 23:00
  • Lunedì 21 settembre dalle ore 7:00 alle ore 15:00

Servizio di trasporto pubblico per elettori con difficoltà di deambulazione

Il Comune di Ferrara organizza un servizio gratuito di trasporto ai seggi. Chi volesse usufruirne può prenotare il servizio telefonando ad una delle seguenti associazioni di volontariato:

  • Assistenza Pubblica Estense, al numero 0532 903030, preferibilmente entro sabato 19 settembre; 
  • Croce Rossa Italiana, al numero 0532 209400 digitando l’interno 2, oppure al 3204343882, prenotando i servizi entro sabato 19 settembre alle ore 12.00.

Il voto domiciliare

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dalla abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di trasporto ai seggi per persone non deambulanti, forniti gratuitamente dal Comune,  e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dal luogo in cui dimorano, possono chiedere di essere ammessi al voto nel proprio domicilio.
Per esercitare questo diritto l’elettore deve deve produrre all’Ufficio elettorale, in un periodo compreso fra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la votazione (entro lunedì 31 agosto) una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora indicandone l’indirizzo completo, allegando una certificazione rilasciata dal medico competente dell’Asl/Servizio di Igiene Pubblica che attesti le gravissime infermità, oltre a fotocopia del documento di identità e della tessera elettorale dell’elettore.
L’ufficio elettorale consegnerà tutta la documentazione al Presidente di seggio della sezione in cui si trova l’abitazione dell’elettore affinché lo stesso possa recarvisi per raccogliere il voto presso l’abitazione di residenza o presso l’abitazione in cui dimora per motivi di assistenza. In questo ultimo caso l’abitazione deve essere nel territorio della provincia di Ferrara, per le elezioni regionali.
Il voto viene raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione dal Presidente del seggio nella cui circoscrizione è ricompresa la dimora espressamente indicata dall’elettore nella dichiarazione presentata, assistito da uno degli scrutatori, designato con sorteggio, e del segretario. Alle operazioni di raccolta del voto a domicilio possono partecipare i rappresentanti di lista che ne facciano richiesta.

Misure e disposizioni di emergenza Covid

Ogni elettore deve rispettare i comportamenti e le regole di prevenzione stabilite dalle autorità governative e sanitarie. In particolare:

  • il divieto di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°C
  • non recarsi al seggio se si è stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni
  • non recarsi al seggio se si è stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni
  • obbligo dell’uso della mascherina da parte di tutti gli elettori e di ogni altro soggetto avente diritto all’accesso al seggio

Modalità di accesso alle sedi di voto

Cosa deve fare l’elettore:

  • accedere al seggio tramite il percorso segnalato ed eventualmente sostando per l’attesa nelle aree appositamente indicate
  • all’ingresso procedere all’igienizzazione delle mani con gel idroalcolico
  • per la procedura d’identificazione dovrà mantenere la distanza di almeno 2 metri dal componente del seggio, così come segnalato a pavimento, e sarà necessario rimuovere la mascherina limitatamente al tempo occorrente per il suo riconoscimento
  • prima di ricevere la scheda e la matita procedere all’igienizzazione delle mani con gel idroalcolico;
  • completata l’operazione di voto, provvedere a ripiegare la scheda ed inserirla personalmente nell’urna;
  • è consigliata un’ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio tramite il percorso di uscita segnalato

Cosa devono fare gli operatori dei seggi:

  • indossare sempre la mascherina chirurgica
  • mantenere la distanza di almeno un metro dalle persone presenti
  • procedere ad una frequente igiene delle mani
  • indossare i guanti per le operazioni di spoglio delle schede.