Alle 17 l’accensione sarà accompagnata dal concerto dei “Souvenir de Noel”. Alberi anche nelle frazioni e in altre piazza cittadine

Dall’albero di Natale, di circa 20 metri, in piazza della Cattedrale a quelli nelle frazioni di San Bartolomeo in Bosco e Marrara, passando per le installazioni cittadine all’Acquedotto Monumentale e nella zona di piazza Travaglio e a quella – nuova e che sarà presentata oggi – alle Corti di Medoro. Sono sei le accensioni previste domani, giorno dell’Immacolata concezione.

“Ci tuffiamo pienamente nell’atmosfera del Natale”, dice il sindaco Alan Fabbri che parteciperà all’evento in piazza della Cattedrale, alle 17, inaugurando l’albero di Natale. Fabbri domani aprirà la festa davanti al duomo presentando le iniziative previste per l’occasione: l’apertura sulle note di Happy Xmas (War Is Over) di John Lennon e Yōko Ono – scelta non solo perché natalizia ma perché brano iconico contro la guerra.

L’accensione in piazza della Cattedrale inoltre sarà accompagnata dal concerto dei “Souvenir de Noel”: la formazione nata nel 2009 dall’idea dei fondatori di riproporre rivisitazioni natalizie di standard americani vocali anni 50 swing e latin bossa, ri-arrangiate in versioni insolite e particolari.
Lo spettacolo è composto dalla formazione stabile i Souvenir d’Italie e Stefano Melloni al sax contralto, docente al conservatorio di Ferrara oltre che componente di diverse formazioni dell’ambito jazz emiliano.

L’albero, un abete della Normandia alto circa 20 metri, è stato posizionato venerdì, si trovava in città, in un’area privata nella zona di via Bologna, e doveva essere rimosso perché in situazione critica e pericolante su un’abitazione: è attualmente in allestimento dall’impresa Sartini Grandi Impianti. Presenterà anche effetti diurni (come le sfere d’oro, in un ideale ‘dialogo’ con gli allestimenti di corso Martiri della Libertà), oltre a circa dieci chilometri di sequenze led a basso consumo energetico che lo avvolgeranno interamente. Le sfere d’oro sono state realizzate da bambini con disabilità, che l’azienda produttrice ha affidato alla creatività dei giovanissimi nell’ambito di un progetto scolastico inclusivo.

Il sindaco Fabbri sarà poi, alle 18,30 a Marrara dove, è previsto un momento di festa per l’accensione dell’albero in piazza Boari (grazie a un nuovo contatore elettrico installato dall’Amministrazione su richiesta dei cittadini).

Alle 19 circa il primo cittadino sarà a San Bartolomeo in Bosco, per la prima accensione dell’abete natalizio, realizzato dalla pro loco Rock Circus e dalla Asd San Bartolomeo.

Qui i festeggiamenti inizieranno dalle 16 con: mercatino di Natale, punto ristoro, corale Baba Yetu e zampognari, quindi – alle 18 – la benedizione dell’albero della frazione con don Andrea, parroco di San Bartolomeo, e l’accensione, con dj set fino alle 23.

In città altre piante, con addobbi, sono collocate e saranno illuminate da domani: all’Acquedotto Monumentale e nella zona di piazza Travaglio (donate dal Comune trentino di Mezzana). Anche in questi casi la prima accensione è prevista domani alle 17.

E sempre alle 17 è attesa anche la novità 2022: l’albero di Natale alle Corti di Medoro, una iniziativa realizzata dall’Amministrazione di Ferrara, in collaborazione con Confartigianato e i commercianti dell’area.

Intanto domenica scorsa un albero di Natale è stato acceso a Porotto, nella piazza dell’ex Acquedotto. Questi ultimi sono stati realizzati in compartecipazione con Roverati Giardini (dai cui vivai giungono gli abeti).

Inoltre, per tutta la settimana dell’Immacolata Concezione, sono previste aperture straordinarie dei musei civici, del museo della Cattedrale e del Castello Estense.

L’evento di giovedì è realizzato dal Comune, in partnership con il gruppo Hera e con l’organizzazione di Studio Borsetti eventi.