Laboratori e letture animate, musica e spettacoli teatrali dal 20 al 28 luglio 2022 nel grande prato della Villa, nella campagna di Quartesana. Ingresso libero

Cinque serate d’estate tra spettacoli, laboratori e musica per piccoli e grandi, all’insegna dell’arte e della condivisione. E a fare da cornice ‘Il teatro di paglia’ nel grande prato di Villa Imoletta, nella campagna di Quartesana (via Comacchio 882) alle porte di Ferrara. Gli appuntamenti, a ingresso libero, sono per le giornate di mercoledì 20, giovedì 21, martedì 26, mercoledì 27 e giovedì 28 luglio 2022. L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra Fondazione Imoletta ETS nata per aiutare i giovani ferraresi con disabilità complesse ad inserirsi nel mondo del lavoro e nella vita adulta e l’associazione C.I.R.C.I. che allarga così al mondo della disabilità la sua più che decennale esperienza di animazione, spettacolo e gioco in EstateBambini e Festebà.

Il programma della manifestazione, patrocinata e sostenuta dal Comune di Ferrara, è stato presentato nei giorni scorsi nella residenza municipale dall’assessore comunale alle Politiche familiari Dorota Kusiak assieme alla presidente dell’associazione Circi Anna Maria Bovinelli, al presidente della Fondazione Imoletta Tullio Monini, e a Barbara Cacciari e Cecilia Sorpilli, componenti del cda della Fondazione.

Ogni serata si aprirà alle 18,30 con i laboratori e le letture animate per bambini e ragazzi, e proseguirà alle 20 con il pic nic nel parco della villa accompagnato dalla musica dal vivo e con i cestini preparati dai ragazzi e dai volontari della Fondazione. Ogni sera poi, alle 21,30, il ‘Teatro di paglia’ ospiterà uno spettacolo diverso per bambini e famiglie a cura di alcune delle maggiori compagnie italiane di Teatro Ragazzi, con la direzione artistica di Luciano Giuriola.

Il teatro di paglia sarà realizzato nel grande prato antistante Villa Imoletta, in un momento dell’anno in cui la paglia raccolta nei campi è disponibile in balle per la sua costruzione. Avrà la tipica struttura ad anfiteatro greco e la sua costruzione è ha visto la collaborazione dei ragazzi, delle famiglie e dei volontari di Fondazione Imoletta e della comunità di Quartesana.

Ad arricchire le proposte per i partecipanti, ogni giorno saranno presenti anche la ‘Libreria del Teatro di paglia’ con tanti titoli per bambini e ragazzi e il punto ristoro del parco Imoletta a cura di ragazzi, genitori e volontari della Fondazione, a sostegno della quale i partecipanti potranno contribuire con offerte libere.

Quella del ‘Teatro di paglia’ – ha dichiarato l’assessore Kusiak – è un’iniziativa importante a cui il Comune ha dato il proprio patrocinio, oltre che un contributo concreto, e che si lega a un progetto altrettanto importante come quello della Fondazione Imoletta. È un’iniziativa che da’ il senso della vera inclusione“.

La Fondazione Imoletta – ha spiegato Tullio Monini – è nata con l’obiettivo di lavorare con i ragazzi con disabilità per offrire loro sbocchi di vita e di inserimento lavorativo, dopo la conclusione del percorso scolastico. L’ambizione della Fondazione è però anche quella di creare delle esperienze rivolte a tutta la città e a tutte le famiglie, e il ‘Teatro di paglia’ è proprio un esempio di questa nostra volontà“.

Siamo orgogliosi – ha affermato Anna Maria Bovinelli – di partecipare a questo progetto che offrirà alle famiglie un’esperienza unica, una boccata d’aria affettiva e un’occasione per ritrovarsi, dopo mesi difficili. Gli attori e le compagnie che parteciperanno alla rassegna ha già preso parte, negli anni passati, a EstateBambini o a  Festebà e sono artisti in grado di creare un dialogo con il pubblico, dando vita a suggestioni ed evocando luoghi e viaggi meravigliosi“.

Il Teatro di Paglia di Villa Imoletta 

“Un teatro fatto di grano, un teatro come pane quotidiano, da condividere per assaporare la gioia del dono, del mettersi in gioco per regalare agli altri una parte di sé. Un teatro da costruire insieme, per trasformare la paglia in oro, per sperimentare una nuova esperienza artistica che aiuti a creare una comunità che ponga al centro le differenze”, questa l’iniziativa che prenderà il via nei prossimi giorni a Villa Imoletta. “La paglia porta nel teatro un elemento semplice che onora la natura, come il canto degli uccelli in primavera, il canto delle cicale in estate o la maestosità della quercia secolare. Il teatro di paglia è un artificio che collabora con la natura, l’arte che vive integrata a ciò che la circonda, è un espediente che tra i suoi obiettivi ha quello di creare legami tra le persone della comunità e legami con la loro terra, come fossero delle opere d’arte”.

“Dopo due anni di pandemia abbiamo sete di nuovo, fame di condivisione, necessità di un futuro possibile – raccontano gli organizzatori -. Per questo invitiamo ragazzi e famiglie a dare vita insieme a un teatro di paglia: per creare un luogo nuovo in un modo nuovo. Un luogo che vada direttamente alla radice effimera dell’arte teatrale, un’esperienza per sua natura ogni volta unica ed irripetibile. Effimera appunto, dal greco ‘ephémeros’, che ‘dura un giorno’ e che proprio per questo ‘non lascia tracce se non nel cuore'”.

La scelta di costruire nel territorio suburbano un teatro insieme “naturale” ed “effimero” permette di dar vita a un connubio virtuoso di un evento sostenibile in un’area periferica: prima ancora di costruire il teatro, il parco di Villa Imoletta è già un teatro, nel significato etimologico del termine (thèatron: il luogo da cui si vede) ed è dotato di una sua individualità carica di valori simbolici, al punto che gli spettatori non saranno solo partecipi di un evento, ma corpo unico con l’ambiente e il paesaggio circostante.

Teatro di Paglia: il programma

La manifestazione partirà martedì 20 luglio e si svilupperà fino al 28 luglio in 5 giornate, ricche di momenti artistici, spettacoli teatrali, laboratori per bambini e concerti. Le 5 giornate di spettacolo, attività ludiche e di incontro sono: mercoledì 20, giovedì 21, martedì 26, mercoledì 27 e giovedì 28 luglio 2022. 

Il programma giornaliero di ognuna di queste 5 giornate prevede:

  • 18.30 – Apertura della manifestazione e partenza dei laboratori per i bambini: 
    • ATELIER DEL LEGNO E DEL RICICLO Laboratorio a cura dell’Associazione UnBeldì (dai 5 anni)
    • ARIADISTORIE Narrazione ad alta voce di Irene Catani (dai 3 anni)
  • 20,00-21,00 PICNIC Insieme nel parco con accompagnamento musicale 
    Momento conviviale per famiglie in cui ognuno può portare da casa il proprio cibo o, se desidera, potrà trovare dei cestini preparati dai ragazzi e genitori volontari della Fondazione Imoletta. Nel Salone della Villa che dà sul prato antistante, ogni sera una piccola proposta musicale per accompagnare la serata.
  • 21.30 – Lo spettacolo serale del Teatro di Paglia
    Ogni sera uno spettacolo teatrale diverso per bambini e famiglie a cura delle maggiori compagnie italiane di Teatro Ragazzi
  • 22.30 – Chiusura della manifestazione

Per tutta la durata della manifestazione, dalle ore 18.30 alle 22.30, saranno inoltre disponibili: 

  • LA LIBRERIA DEL TEATRO DI PAGLIA Ogni giorno del Teatro di Paglia una proposta libraria a cura della libreria ‘Testaperaria’ dedicata sia ai bambini che ai genitori di libri di Letteratura Infantile legata ai temi della Natura e dell’incontro con le differenze. 
  • IL PUNTO RISTORO DEL TEATRO DI PAGLIA Ogni giorno appetitosi cestini pic-nic, caffè e bevande a cura di ragazzi, genitori e volontari di Fondazione Imoletta.

Il programma: GUARDALO QUI

La Fondazione Imoletta

Fondazione Imoletta ETS è nata nel novembre 2021 e raccoglie ragazzi, famiglie, amici e aziende, socie fondatori e volontari accumunati dall’impegno a sostenere l’ingresso nella vita adulta e nel mondo del lavoro dei giovani con disabilità complesse che escono dalle scuole superiori ferraresi. In occasione delle serate di Teatro di paglia si potrà contribuire con contributi ad offerta libera alla realizzazione dei suoi progetti per i ragazzi.