Illustrati i progetti in vista dell’evento di maggio 2023, prime riflessioni anche su viabilità, parcheggi, parcheggi scambiatori, previsioni di punti di accesso

Il concerto di Bruce Springsteen deve essere un’occasione per tutta la città e lo può essere solo con una grande alleanza tra pubblico e privato. – ha affermato il sindaco di Ferrara Alan Fabbri all’incontro questa mattina, con l’assessore Marco Gulinelli, le associazioni di categoria, la Camera di Commercio, l’Agenzia per lo Sviluppo SIPRO, Confindustria, la cooperazione, il consorzio di promozione turistica Visit Ferrara, Ospitalità Estense e Agriturismi. – “L’obiettivo è massimizzare le opportunità, d’intesa con le associazioni e le tante eccellenze cittadine. L’idea è organizzare, a partire da alcune settimane prima della data del concerto (18 maggio 2023, ndr) un calendario di eventi preparatori. La proposta che intendiamo avanzare mette in campo, tra le altre cose: cover band, mostre fotografiche, serate tematiche, eventi per l’accoglienza e per la promozione dei prodotti del territorio di fronte al pubblico nazionale e internazionale. Per massimizzare le opportunità per la città legate a questo evento abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, dell’iniziativa e anche dell’autonoma capacità organizzativa, dell’esperienza e delle competenze degli operatori“.

Nel corso dell’incontro di questa mattina si è presentato ai rappresentanti presenti, anche l’Event project manager Fernando Ferioli, incaricato dal primo cittadino e già al lavoro. Il sindaco ha illustrato il progetto e ha coinvolto i presenti anche nelle prime riflessioni operate, sul piano tecnico, planimetrie e numeri alla mano, relative in particolare a: viabilità, parcheggi, parcheggi scambiatori, previsioni di punti di accesso. Nel corso della riunione, parlando di capacità ricettiva, è stato sottolineato che – in vista della data del 18 maggio 2023 – camere sono ad oggi ancora disponibili, contattando direttamente le strutture, collegandosi ai portali turistici del territorio o al sito www.ferrarainfo.com.

Chiediamo una collaborazione di idee, di energie, di proposte costruttive“, ha detto Fabbri, precisando che “l’attenzione per l’ambiente, la promozione della mobilità sostenibile nell’ambito del piano per la viabilità e la tutela dei beni paesaggistici e del patrimonio storico saranno massime e si assoceranno anche a specifici progetti di valorizzazione“.
Lo sforzo è imponente, per l’accoglienza bisognerà costruire, idealmente, una città nella città, perfettamente integrata e servita. È una sfida di grande importanza, una bellissima sfida per tutti“.