(Ph Valerio Pazzi)

L’uomo degli alberi di Andrea Trivero vince la 4^ edizione con il premio ‘Ambiente è Musica’

Sala Estense sold out per la serata di premiazione dei corti in concorso alla 4^ edizione del FERRARA FILM CORTO  ‘Ambiente è Musica’, Festival di cortometraggi organizzato dalla Ferrara Film Commission – sostenuta da CerManager, VibEco, Multicopia360 e ComuniFare  e in partnership con Ferrara ‘La città del Cinema’, Scuola d’Arte Cinematografica ‘Florestano Vancini’, Centro Preformazione Attoriale, Mujeres nel Cinema, Galleria Cloister, La Stanza di Lucrezia, Palazzo della Racchetta, Apollo Cinepark e Garden Club Ferrara.

Ed ecco l’attesa comunicazione dei corti premiati, selezionati da una Giuria Professionale affiancata, per l’attribuzione di un premio speciale, dalla nuovissima Giuria Giovani.

Per decretarli, i componenti della Giuria Professionale – la regista e sceneggiatrice Lyda Patitucci (Presidente), il regista e docente IULM Mauro Conciatori, il musicista e sound designer Giampiero Sànzari, il fotografo naturalista e video maker Milko Marchetti e il direttore della fotografia Matteo Bertoli – si sono riuniti in un avvincente incontro che ha rivelato la loro grande professionalità e passione per il mondo del cinema, a esito del quale sono stati proclamati i corti vincitori nelle diverse categorie del Festival.

Assegnato a ‘L’uomo degli alberi’ di Andrea Trivero il premio ‘AMBIENTE è MUSICA’ (500€ e targa) con la seguente motivazione: Un film realizzato con il cuore, ma senza facili sentimentalismi, che racconta bene il rapporto simbiotico tra uomo e natura. Ha consegnato il premio la Presidente di Giuria Lyda Patitucci.

‘Taglia e cuci’ di Ilenia Amoruso (commossa, al telefono, la regista dedica il riconoscimento a Silvana Bosi, protagonista del corto, mancata la scorsa estate) vince il premio ‘BUONA LA PRIMA’ (300€ e targa) poiché è “Un passaggio tra vecchio e nuovo raccontato con verve e spensieratezza“.

La targa offerta dal Comune di Ferrara per il ‘MIGLIOR DOCUMENTARIO’ – consegnata nelle mani del regista dal Presidente della Ferrara Film Commission, Alberto Squarcia – va ad  ‘Altromare’ di Stefano Romano, che “Con sensibilità e discrezione, riesce a raccontare scene di vita quotidiana portando alla luce la verità personale e quella dell’ambiente“.

I giurati Matteo Bertoli e Milko Marchetti consegnano la targa alla MIGLIOR FOTOGRAFIA a Francesco Di Pierro (per il corto ‘Ape Regina’ di Nicola Sarcinelli, ritirato dall’attrice Maria Grazia Mandruzzato).”Una narrazione che, attraverso una fotografia evocativa e drammatica, mette a fuoco una tematica delicata come quella dell’integrazione“.

Giulio Felloni, Presidente Ascom Confcommercio di Ferrara, assegna una doppia targa al miglior attore e alla migliore attrice: MIGLIOR ATTORE è Gino Andreoli (‘Salse connection’ di Francesco Barozzi)Per la capacità di ricreare un personaggio brillante e uno stereotipo in maniera molto originale e divertente“. Mentre,MIGLIORE ATTRICE è Maria Grazia Mandruzzato (‘Ape Regina’ di Nicola Sarcinelli)Per la sensibilità con la quale ha interpretato un personaggio spigoloso ma al tempo stesso accogliente“.

La targa ‘MUSICA INDIE’ per la miglior colonna sonora è conferito a Marta Del Grandi e Howie B (‘Wild Card’ di Cecilia Valgussa e Marta Del Grandi) e consegnato da Giampiero Sànzari: “Una fusione perfetta tra immagine, suono e musica che puntualizza i momenti salienti della storia con una tecnica di animazione molto personale“.

Il premio speciale #CLIMATECHANGE, dedicato al tema del cambiamento climatico va a ‘Feu’ di Andrea Bagnasco. “Ha la capacità di raccontare in maniera originale e di forte impatto un tema di grande importanza non sempre ricordato“. Lo consegna ai rappresentanti del Gruppo React, protagonisti del corto, Mauro Conciatori.

Infine, la Giuria ha desiderato dareuna menzione speciale a ‘The essence of mistake’ di Guido Mitidieri “Per l’ottima idea, ben realizzata con un tratto personale“.

Grazie alla prestigiosa collaborazione con Stefano Muroni e con la Filiera Creativa “Ferrara, la città del cinema”, la Giuria Professionale è stata coadiuvata da una GIURIA GIOVANI d’eccezione, formata da 20 studenti provenienti dal Corso di Preformazione Attoriale e dalla Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini di Ferrara, che ha attribuito un Premio Speciale dedicato al Miglior Cortometraggio a ‘Salse connection’ di Francesco BarozziPer la fotografia e per i temi leggeri, ma non troppo, affrontati con ironia“.

La GIURIA GIOVANI di FFCF 2021 era composta da:

  • Centro di Preformazione Attoriale: Lidia Disclafani, Anna Cecere, Beatrice Bergamasco, Sogol Akaberi, Carlotta Ferro, Samuel Diac, Emma Mazzini, Nicola Franz, Giada Carletti, Elena Rondina. 
  • Scuola d’Arte Cinematrografica Florestano Vancini: Federico Pasquali, Luca Predonzani, Chiara Casanova, Rodolfo Fortini, M.Rita Garofalo, Sofia Bulgarelli, Beatrice Mascolo, Tommaso Calabri, Elisa Bertucci, Luigi Antonio Perri.

La cerimonia di premiazione è stata preceduta da ‘I Lunatici’, spettacolo di teatro contemporaneo appositamente creato per questo Festival dagli attori Tibor Bircalli e Nene Lorenzetto.