Un’edizione LIMITED, nel senso di speciale, della Rassegna Internazionale del Musicista di Strada con le migliori 15 buskers band d’Europa che suoneranno in totale sicurezza in 5 location storiche della città

Il Ferrara Buskers Festival è pronto a partire! A dispetto di tutte le previsioni, e di tutte le preoccupazioni, che avrebbero potuto suggerire una sospensione della manifestazione a causa dell’emergenza Coronavirus, l’edizione numero 33 della Rassegna Internazionale del Musicista di Strada si presenta con tutta la sua magia, la sua energia, la sua poesia. Dal 26 al 30 agosto 2020 torna ad animare le vie di Ferrara la Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, che, soprattutto in questa particolare estate, si fa portavoce del messaggio di speranza che forse solo la musica e il suo desiderio di partecipazione riesce a dare.

Stefano Bottoni, ideatore e direttore artistico di Ferrara Buskers Festival®, Rebecca Bottoni, presidente della manifestazione, e la rinnovata Associazione Ferrara Buskers Festival®, hanno pensato a un programma più snello, che tenesse conto di alcune limitazioni di fruizione, per garantire l’assoluta sicurezza degli artisti e del pubblico.

Sarà dunque una limited edition che, nella più corretta etimologia inglese, significa speciale. Il Festival si presenta con una proposta musicale di altissima qualità: sono infatti state selezionate, tra le oltre 700 richieste, le 15 migliori buskers band d’Europa che non si esibiranno come da tradizione nelle strade di Ferrara, ma in 5 luoghi tra i più suggestivi della città, come il Giardino di Palazzo dei Diamanti, il Cortile di Palazzo Crema, il Chiostro di San Paolo, il Cortile del Castello Estense e Palazzo Roverella. Gli artisti si esibiranno per un numero selezionato di spettatori. Questo al fine di garantire l’assoluta sicurezza degli artisti e delle persone.

Il Ferrara Buskers Festival®, sarà preceduto – martedì 25 agosto – da una preview a Comacchio (FE). La serata si aprirà, alle 19.00, con il concerto di Paolo Borghi nell’incantevole scenario della Salina (prenotazioni: [email protected]) e proseguirà, dalle 21.30 a mezzanotte, nel centro della cittadina sul Delta del Po, con i musicisti che si esibiranno in luoghi particolarmente suggestivi come l’area di Palazzo Bellini e la piazzetta retrostante, i Trepponti, la piazza Museo del Delta Antico e la Manifattura dei Marinati.

L’inaugurazione del festival si terrà ufficialmente a Ferrara mercoledì 26 agosto, con una serata di totale apertura alle arti. Tra le 18.00 e le 19.00, i musicisti incontreranno il pubblico per un aperitivo alla Pasticceria Leon d’Oro (prenotazioni: [email protected]); a seguire, si terrà l’esibizione di Raffaele Kohler, il trombettista milanese che, nei giorni del lockdown, suonava O mia bela Madunina dietro le finestre di casa sua, e a seguire, il pianista sordo Daniele Gambini spiegherà come sentire la musica.

Anche l’arte sarà protagonista con l’apertura delle personali di Daniela Pareschi (al chiostro di San Paolo) una delle più interessanti illustratrici italiane, di Claudio Gualandi (a Palazzo Crema) autore di numerosi manifesti del Buskers festival che presenterà alcune delle sue bizzarre città illustrate e Andrea Spinelli (al cortile del Castello Estense) live painter, che ha ritratto più di 300 artisti, sotto il palco, durante le loro esibizioni e l’inaugurazione dell’installazione Antithesis di Assunta Ortu, interamente realizzata con gli scarti degli imballaggi industriali o domestici, per sensibilizzare alla sostenibilità ambientale attraverso il recupero dei materiali, come il cartone. Non mancherà MovimentArt (Gregorio Mancino) che colorerà Ferrara con i suoi cuori.

Da giovedì 27 a sabato 29 agosto, il Ferrara Buskers Festival® proporrà i concerti delle 15 band selezionate, dalle 21.00 alla mezzanotte.

Le persone potranno assistere agli spettacoli prenotando il pass giornaliero sul sito www.ferrarabuskers.com (dieci euro + commissioni con Buskers kit in omaggio) che darà accesso ad un’unica location per assistere ai 3 concerti in programma nella serata scelta.

I musicisti, come da tradizione, si esibiranno senza compenso, a eccezione delle offerte che riceveranno direttamente nel loro cappello.

Il Ferrara Buskers Festival® si chiuderà domenica 30 agosto, dalle 17.30, con i concerti dei buskers d’oltreoceano che, non potendo partecipare fisicamente, eseguiranno i loro brani in streaming, trasmessi dal salotto live del Castello Estense, e sulle piattaforme social della rassegna, offrendo alla platea un giro del mondo musicale virtuale.

L’utilizzo delle nuove tecnologie sarà infatti una delle caratteristiche dell’edizione 2020, per consentire a un più vasto numero di persone di seguire le performance degli artisti. Al sito internet della manifestazione (www.ferrarabuskers.com), si affiancheranno i canali social di Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, oltre alla piattaforma blog di medium.com (medium.com/ferrara-buskers-festival) su cui leggere approfondimenti, storie, rassegna stampa e molto altro.

Tutti i filmati, le testimonianze e le fotografie raccolti quest’anno, andranno ad arricchire l’archivio multimediale di Ferrara Buskers Festival®, il più grande al mondo, dedicato agli artisti di strada. 

In caso di pioggia, gli spettacoli annullati saranno recuperati domenica 30 agosto.

In questi trentatré anni, Ferrara Buskers Festival® ha saputo ritagliarsi un ruolo di eccellenza tra i festival musicali italiani ed europei, anche anticipando soluzioni fino ad allora mai provate altrove. Va in questa direzione l’attenzione verso i temi di ecologia e sostenibilità che, con il progetto Ecofestival, ora evolutosi in BGreen, l’ha portata, come prima manifestazione culturale italiana, a ottenere la certificazione ISO 20121.

L’importante sfida che il Festival si appresta a intraprendere sarà altresì, per la decennale organizzazione, una prova sul campo per proporre un nuovo modello di offerta culturale che utilizzerà i nuovi mezzi di comunicazione per portare la musica in ogni angolo del pianeta. Per la prima volta, infatti, verranno anche trasmessi i concerti di quei gruppi che, non potendo partecipare fisicamente, eseguiranno i loro brani in streaming, trasmessi dal salotto live del Castello Estense, e sulle piattaforme social della rassegna.

Gli artisti dell’edizione “Limited” del Buskers Festival

I protagonisti di Ferrara Buskers Festival® saranno gli esordienti: Beranger (Australia, Francia), Giorgia Job (Italia), Hot Club Du Nax (Italia, Germania, Repubblica Ceca, Austria, Inghilterra), Level Spaces (Brasile, Australia), Sissos (Australia), ai quali si uniranno AmbraMarie (Italia), Cosmonautix (Germania, Ucraina, Kazakistan, Bulgaria), Daiana Lou (Italia), Enrico Cipollini Duo (Italia), Marco Sbarbati Duo (Italia), Ruperts Kitchen Orchestra (Germania), The Orange Beat (Italia, Olanda),The Trouble Notes (Stati Uniti, Regno Unito, Austria), Tribubu (Costa d’Avorio, Spagna), Tutto Goodtrio (Francia).