Probabile chiusura della sala Uci Cinemas a Ferrara
(Shutterstock.com)

Un futuro incerto per una dozzina di dipendenti

Sembra che Uci Cinemas non sia più interessato alla multisala di via Darsena come di altre sale distribuite nel nord Italia. Questo è ciò che pare sia emerso durante alcuni incontri tra Uci ed Anec .

I sindacati hanno immediatamente richiesto un incontro con l’amministrazione comunale cittadina e i consiglieri di opposizione hanno rilanciato la richiesta sottolineandone l’urgenza. «Pur registrando la disponibilità di Uci alla ricollocazione dei dipendenti in altre sedi, questa soluzione non appare facilmente percorribile. Evidenziamo inoltre – si legge nella richiesta di incontro – che, oltre alle ricadute occupazionali derivanti da tale scelta, la decisione di Uci appare grave anche perché la chiusura delle sale, e in particolar modo, di quella di Ferrara, priverebbe la nostra città di un importante presidio culturale».

Sono otto i dipendenti impiegati nella multi sala a tempo determinato ed altri con contratti temporanei. “Non è un aspetto secondario”, afferma Fabio Artosi, Slc Cgil Ferrara. Alla base della decisione di Uci Cinemas ci sarebbe un canone di locazione troppo elevato e l’indisponibilità, da parte dei proprietari dell’immobile, di trattare sulla tariffa.

«Dato che è nostra convinzione che il coinvolgimento delle istituzioni locali possa contribuire ad individuare percorsi condivisi nella ricerca di soluzioni positive, chiediamo un incontro urgente al fine di approfondire le questioni esposte», scrivono Artosi e Antonella Amerini (Fistel Cisl).

«Come da lettera inviata da Slc Cgil e Fistel Cisl, c’è molta preoccupazione a seguito dell’annuncio di Uci Cinemas di cessare l’attività relativamente al futuro occupazionale dei dipendenti e alla possibile perdita di ulteriori luoghi di attività culturali della città», si legge nella richiesta di convocazione di una seduta congiunta per affrontare il tema. Oltre al futuro dei lavoratori, che sta al primo posto, ci si chiede anche che fine farà quello spazio se Uci dovesse salutare. Si tratta comunque di un complesso composto di nove sale cinematografiche, bar, area ristoro e servizi.