Nuovo impianto idrovoro a Bondeno
Nella foto la presentazione del nuovo impianto idrovoro

Il territorio vive da sempre in simbiosi con acqua e terra

«L’ultima volta che sul nostro territorio abbiamo visto un’opera simile e di tale portata, le foto erano in bianco e nero. Tanto basta, io credo, a descrivere l’unicità dell’infrastruttura oggi al via a pochi passi dall’impianto “Pilastresi” di Stellata». Queste le parole del sindaco di Bondeno, Simone Saletti, alla cerimonia di inaugurazione dei lavori del nuovo impianto idrovoro Cavaliera. Un’opera, finanziata dal Pnrr, del valore complessivo di oltre 68 milioni di euro.

«Bondeno si estende per circa 175 chilometri quadrati e al suo interno conta 105 ponti. Un dato che racconta il rapporto simbiotico che questo Comune intrattiene fra terra e acqua – ha proseguito Saletti –. Transitano per il territorio due fiumi, e tutti gli altri sono canali: da qui parte l’acqua che si dirama in svariate province e arriva sino alla punta estrema della Romagna, garantendo in ogni stagione l’irrigazione a decine di migliaia di agricoltori. Con questo nuovo impianto – ha concluso il primo cittadino matildeo – non solo Bondeno ma tutta la Regione saranno anche più sicure nell’affrontare con maggiore efficacia tanto i momenti di crisi idrica quanto quelli di piena del fiume Po».