Sarà aperto e visitabile fino al 31 dicembre

Una vetrina del migliore artigianato ferrarese che sarà disponibile fino alla fine dell’anno per gli acquisti natalizi e non, dei ferraresi e dei turisti. Un’occasione per valorizzare il territorio attraverso la qualità delle sue imprese. E’ lo show room “Artigiani a Palazzo” di via Cairoli 13, allestito negli spazi di Palazzo Crema: sabato 6 novembre lo show room, che rimarrà aperto fino al 31 dicembre, è stato inaugurato ufficialmente con taglio del nastro e conferenza stampa. Lo show room è realizzato da Sipro in collaborazione con Cna nell’ambito del progetto europeo Italia-Croazia, Slides, con cui la stessa Sipro-Agenzia per lo sviluppo cerca di valorizzare percorsi alternativi di fruizione della città, partendo dal patrimonio produttivo.

Stiamo sperimentando – ha detto la coordinatrice di Sipro Chiara Franceschini – delle soluzioni nuove per dare impulso alle attività economiche. L’inaugurazione di oggi ne è un esempio. Abbiamo creato, in una vetrine precedentemente sfitta, uno spazio in cui dare visibilità ad attività artigiane che raccontano le tipicità del territorio o che sono legate alle potenzialità del territorio stesso: oltre all’esposizione e vendita dei prodotti, qui verranno anche organizzati eventi e iniziative, e tutto ciò avverrà un luogo storico come Palazzo Crema”.

Per noi di Sipro questa è un’occasione importante – ha detto il Presidente di Sipro Stefano Di Brindisi – perché sicuramente uno dei nostri obiettivi è fare rete con le associazioni imprenditoriali, e oggi in particolare con Cna, per valorizzare il territorio e le sue eccellenze. L’artigianato è sicuramente una colonna portante sociale ed economica del territorio, e per questo è giusto dargli visibilità nel palazzo messo a disposizione dalla Fondazione Estense, allestito da Delphi International e riempito di contenuti dagli artigiani di Cna, partner fondamentale dell’iniziativa”.

E’ un primo step – ha detto il direttore provinciale di Cna Diego Benatti – verso un lavoro di valorizzazione dell’artigianato che Cna, Sipro e le istituzioni devono fare nei prossimi anni. Bisogna assolutamente promuovere l’artigianato e del valore del lavoro. Quelli che vedete esposti in questo show room non sono solo prodotti: dietro questi pezzi c’è la creatività, la manualità, la fantasia, il sudore, l’ingegno degli artigiani che li hanno realizzati”.

Abbiamo coinvolto – spiega Linda Veronese, responsabile del Made in Italy per Cna Ferrara – 14 realtà artigiane del nostro territorio, che rappresentano quattro grandi aree: l’alimentare, l’artistico, la cosmetica e l’abbigliamento. Si tratta di vere eccellenze del nostro territorio: le abbiamo coinvolte con l’intento di ripopolare il nostro centro storico che necessità sempre più di ritrovare la qualità dei prodotti e farne un elemento di identità e di attrazione. E’ importante farlo per i nostri artigiani e per la città di Ferrara”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Fondazione Estense Giovanni Polizzi: “Palazzo Crema è a disposizione della Sipro, di Cna, di tutti coloro che vogliono avere a disposizione un punto di incontro in cui mettere in mostra le proprie capacità e porle al servizio del territorio”.

Le caratteristiche dell’allestimento sono state illustrate da Riccardo Cavicchi, direttore generale di Deplhi International, società di comunicazione ed eventi: “la valorizzazione dell’artigianato è uno dei punti cardine della nostra attività: lo consideriamo una ricchezza che la città deve conoscere meglio e proporlo anche all’esterno. Per questo abbiamo allestito uno spazio che desse risalto alle attività in esposizione inserendole nel contesto del territorio, evocato tramite stampe e gigantografie. Non manca, visto il periodo, un richiamo allo shopping natalizio”.

Ringrazio Sipro e Cna per dato vita a questo progetto – ha concluso l’assessore alle attività produttive di Ferrara Angela Travagli – Avere una vetrina così prestigiosa in centro storico credo sia un grande risultato e un punto di partenza importante per mettere in rilievo la qualità dei nostri artigiani”.​