Il Console generale della Repubblica di Bulgaria, Tanya Dimitrova, e il Commissario straordinario della Camera di Commercio, Paolo Govoni
Il Console generale della Repubblica di Bulgaria, Tanya Dimitrova, e il Commissario straordinario della Camera di Commercio, Paolo Govoni

Tanti i temi al centro dell’incontro: incentivi, clienti, fornitori, partnership

Il crescente impegno ad “attrarre” sempre più nuovi investitori stranieri, i buoni risultati nell’export e la ripresa dell’occupazione, ma anche la competitività delle imprese ferraresi e le eccellenze della meccanica, dell’alimentare e dei prodotti chimici e tessili. Si è discusso anche di questo nel corso dell’incontro svoltosi ieri mattina in Camera di commercio tra il Console generale della Repubblica di Bulgaria a Milano, Tanya Dimitrova, e il Commissario straordinario dell’Ente di Largo Castello, Paolo Govoni, affiancato dal Segretario generale, Mauro Giannattasio. Illustrate, in particolare, le opportunità normative e fiscali e le offerte agli insediamenti aziendali in Bulgaria, oltre che per rafforzare le occasioni di soggiorno e di scambio commerciale. Fattori sui quali le imprese ferraresi possono contare per entrare nel mercato della Bulgaria, un paese in grande sviluppo che, nei prossimi mesi, potrebbe aprire scenari economici ancora più importanti.

Della necessità di collaborazione e competitività ha parlato nel suo intervento il Commissario della Camera di commercio: “La Bulgaria – ha sottolineato Paolo Govoni – resta fondamentale sia per le nostre imprese che esportano ma anche come bacino per attrarre nella nostra provincia imprese o multinazionali che possono trovare un sistema infrastrutturale, amministrativo e filiere produttive di fornitura di grande qualità competitivi rispetto a diverse realtà italiane ed europee“.

La Bulgaria rappresenta storicamente un territorio di riferimento per la nostra provincia. Nel 2019, infatti, le imprese ferraresi hanno esportato in questo Paese merci per oltre 6 milioni di euro, più 20% rispetto all’anno precedente. L’importanza delle relazioni esistenti fra la provincia di Ferrara e la Bulgaria è testimoniata anche dalla presenza, nel territorio ferrarese, di oltre 200 tra titolari di imprese individuali ed amministratori di società.

Nel corso del colloquio, il Console generale ha sottolineato la forte sintonia di intenti che unisce la provincia di Ferrara e la Bulgaria nell’attuale congiuntura, evidenziando come questa crei le condizioni più propizie per un ulteriore slancio della collaborazione economica bilaterale. Incontro, che ha rappresentato anche l’occasione per conoscere le eccellenze della provincia di Ferrara nei settori produttivi di riferimento e di individuare numerosi diversi ambiti di lavoro e strategie di sviluppo, in particolare sui temi dell’energia e dei trasporti.