A Ferrara un weekend ricco di eventi
Una foto della scorsa edizione del Palio di Ferrara

Sabato il gran finale del Palio di Ferrara con il corteo storico e le sfide tra contrade

 

Natura, tradizioni e cultura. Sono gli ingredienti di un weekend da non perdere a Ferrara. Un programma trasversale, che unisce esperienze immersi nel verde al fascino della rievocazione storica e alla grande arte, attende i visitatori.

Nel fine settimana torna il Palio di Ferrara, il Palio più antico del mondo, risalente addirittura al 1259: le 8 contrade si contendono il Palio in entusiasmanti corse in costume rinascimentale, tra sbandieratori, danzatrici ed eventi. Dopo le cene propiziatorie nelle contrade e nella corte (venerdì 24 maggio) la rassegna raggiungerà il suo apice sabato 25 maggio, dalle 20, con il corteo storico che partirà dal Castello Estense, proseguendo in Corso Ercole I d’Este e in Corso Porta Mare e si concluderà in Piazza Ariostea. Gran finale con le quattro corse del Palio, l’incoronazione del vincitore e la grande festa conclusiva.

Domenica 26 maggio prosegue con un nuovo appuntamenti “Gli Anelli del Po bike&boat”, una rassegna di quattro tour turistici in barca e bici promossi dal Consorzio Visit Ferrara con la possibilità di realizzare belle riprese nello scenario naturale del fiume Po. Nel regno della bicicletta e della biodiversità del Grande Fiume, Visit Ferrara ha ideato quattro percorsi ad anello, con partenze programmate da Ferrara, per vivere esperienze uniche tra le arti del Rinascimento, le preziose aree naturalistiche e le bontà enogastronomiche del territorio. Il tutto all’insegna del turismo fluviale e della mobilità sostenibile.

Nel fine settimana toccherà all’Anello del Rinascimento, che va alla scoperta del periodo d’oro del ferrarese, in un tour intermodale bici-barca che attraversa anche il territorio di Portomaggiore. Si comincia in mattinata con ritrovo alle 9.00 presso l’agenzia di viaggio Link Tours (Via Garibaldi, 103), eventuale noleggio biciclette. Partenza in bicicletta; attraversato il centro cittadino, si uscirà dalla città costeggiando le antiche Mura. Dopo aver oltrepassato le campagne ferraresi (circa 19 km), si arriverà a Voghiera. Terminata la visita guidata alla Delizia del Belriguardo, prima delle celebri residenze estensi ad essere edificata fuori dalle mura di Ferrara, il tour prosegue con una sosta alla Delizia del Verginese. Originariamente casale di campagna, il Verginese fu trasformato in residenza ducale nel primo Cinquecento da Alfonso I d’Este. Dopo pranzo, partenza per l’attracco di Sabbioncello, dove sarà possibile imbarcarsi sul battello e navigare lungo il Po di Volano, con rientro previsto alla Darsena di Ferrara.

Per info e prenotazioni: 0532-783944. Prenotazione obbligatoria entro venerdì 24 maggio.

Spazio anche all’arte. Sino al 21 luglio Ferrara ospita un evento imperdibile per tutti gli amanti dell’arte. Le sale espositive del Palazzo dei Diamanti accolgono le opere di Escher, artista geniale e visionario, da sempre amato dai matematici e riscoperto dal grande pubblico in tempi relativamente recenti. Le sue inconfondibili opere, che hanno influenzato anche il mondo del design e della pubblicità, sono una sfida alla percezione e rappresentano un unicum nel panorama della storia dell’arte di tutti i tempi.