Ferrara: Gabriele Carcano all'ex Teatro Verdi
Una suggestiva foto di Gabriele Carcano

Continua la rassegna Ferrara Musica Xtra

Tra i pianisti più rinomati della sua generazione, Gabriele Carcano è il protagonista del concerto con cui prosegue venerdì 17 maggio all’ex Teatro Verdi – inizio alle 20.30 – “Ferrara Musica Xtra”, ciclo di tre concerti cameristici dislocati in spazi cittadini di grande fascino. La rassegna Ferrara Musica Xtra – curata dal violinista e assistente alla direzione artistica Nicola Bruzzo – è organizzata in collaborazione con il Comune di Ferrara, le Gallerie Estensi e il Laboratorio Aperto Ferrara ex Teatro Verdi.
Il programma musicale proposto da Carcano presenta in apertura i quattro celeberrimi Impromptus op. 90 di Schubert. Gioielli musicali di rara bellezza, sono uno dei capolavori della produzione pianistica romantica. Dai caratteri definiti e dalle strutture più chiare e più limpide rispetto agli altri quattro Improvvisi dell’op. 142, furono composti nell’estate del 1827, un anno prima della scomparsa di Schubert.

A seguire Carcano eseguirà le Quattro Ballate op. 10, composte da Brahms nell’estate del 1854 e dedicate a Julius Otto Grimm, suo amico e direttore d’orchestra. Intime e appassionate, vengono comunemente considerate fra le sue migliori composizioni pianistiche giovanili. Il compositore le concepì a 21 anni, in un periodo di grave turbamento interiore. Robert Schumann, il suo amico più caro e uno dei primi musicisti a intuire in lui le caratteristiche del genio musicale, aveva tentato di suicidarsi ed era stato ricoverato in un manicomio nei pressi di Bonn, una situazione che aveva portato Brahms ad assumere i ruoli di protettore e di supporto morale di Clara Wieck e quindi a dover fare i conti con i sentimenti che provava per la moglie del suo amico.