Ferrara: al via la festa della Contrada di San Giorgio per il patrono
Nella foto la presentazione dell'evento ieri in Comune

Dal 20 al 28 aprile 2024 musica, spettacoli, tornei e appuntamenti gastronomici nel quartiere San Giorgio a Ferrara

Otto giorni di eventi, tra musica, spettacoli e buon cibo, per festeggiare San Giorgio. Dal 20 al 28 aprile 2024, la Contrada Borgo San Giorgio apre “Le Taverne all’ombra del Campanile”, rassegna annuale per festeggiare il patrono di Ferrara, con un ricco programma di appuntamenti organizzati tra la basilica di San Giorgio e la sede della Contrada di via Ravenna.

Il programma completo di tutti gli appuntamenti è stato presentato ieri in conferenza stampa, dal vicesindaco e assessore al Palio del Comune di Ferrara Nicola Lodi, dal presidente della Contrada di San Giorgio Luca Sivieri assieme al consigliere Daniele Baldo e al vicepresidente della Fondazione Palio di Ferrara Matteo Cristofori.

“Il nostro grazie – ha dichiarato il vicesindaco Lodi – va a tutti i contradaioli che sono riusciti a mettere in piedi un evento con un programma ricchissimo a pochi giorni di distanza dalle manifestazioni del Palio 2024, il che non è scontato. L’Amministrazione comunale è sempre al fianco di tutte le contrade, sia per manifestazioni di questo genere sia con una serie di importanti investimenti. La festa del Borgo San Giorgio prevede tanti appuntamenti tutti di alto livello che sono certo saranno molto partecipati”.

“Quest’anno – ha spiegato Luca Sivieri – il programma della festa sarà un po’ più lungo, con otto giorni di eventi. Si partirà il 20 aprile dalle 19, con l’apertura del Vinaio e degli stand gastronomici. Il 23 ci sarà la messa solenne con il vescovo Giancarlo Perego e poi lo svelamento della targa in onore di padre Giacomo nel prato della basilica di San Giorgio. Da non perdere, il 25 aprile dalle 9 alle 18, l’ormai celebre torneo dell’Idra dedicato a musici e sbandieratori. E ancora, il 28 aprile, a partire dalle 9, l’annuale Caminada par San Zorz, che l’anno scorso ha visto la partecipazione di più di 300 persone”.