Al via il primo European Projects Festival
Una foto di repertorio di Lodo Guenzi

Al via il primo festival della progettazione europea

Il Festival della Progettazione Europea | European Projects Festival porterà l’Unione Europea al centro della città di Ferrara per una tre giorni di incontri, dibattiti, laboratori, eventi: dal 4 al 6 aprile 2024.
L’Europa è presente nella quotidianità e nella pianificazione dei territori e delle comunità grazie anche ai “fondi europei”: lo strumento per intercettarle è proprio la progettazione europea. Il Festival è rivolto dunque ai tecnici e a quanti si avvicinino alla progettazione europea, a giovani e associazioni no-profit, a scuole e studenti, ad artisti e professionisti della cultura, enti locali, università e centri di ricerca che stanno realizzando progetti di innovazione e modernizzazione per le città, le comunità, e i territori al fine di renderli più ecologici, digitali e resilienti.

Il Festival delle 4 F. L’European Projects Festival si articola in quattro sezioni: Forum, Fair, Fest e Food.
FORUM Sono 32 gli appuntamenti tra conferenze, convegni, seminari, tavole rotonde, laboratori formativi e presentazioni di casi di successo: saranno presenti europrogettisti di altissimo livello da Spagna, Grecia, Romania, Svezia, Paesi Bassi, Turchia e, ovviamente, dall’Italia per presentare le loro esperienze e per creare nuove occasioni per future collaborazioni.

  • Fondazione Treccani Cultura propone “Le parole delle canzoni: una playlist per l’Europa” con LODO GUENZI intervistato dallo scrittore ferrarese Lorenzo Mazzoni
    La Fondazione Treccani Cultura e Edulia Treccani Scuola presentano tre eventi imperdibili dedicati al mondo della scuola, delle parole, dei linguaggi.
    Tavola rotonda “Le 5 parole dell’Europa: il lessico delle nuove generazioni”, Fondazione Treccani Cultura con Michele Ainis, Massimo Bray, Maria Vittoria Dell’Anna
    Laboratorio “Immaginare i futuri possibili”, Edulia dal Sapere Treccani con Thomas Ducato
    Laboratorio “Cultura digitale per una cittadinanza europea attiva e consapevole”, Edulia dal Sapere Treccani, con Alberto Laratro
    Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione del Governo Draghi, professore emerito di economia applicata all’Università di Ferrara e titolare della Cattedra Unesco in “educazione, crescita ed eguaglianza”, terrà la Lezione Magistrale “Europe, geopolitics and internal areas: the age of European anxiety”.

  • Soccorso Clown è la più importante organizzazione italiana di clown ospedalieri e sociosanitari. Nel seminario/laboratorio Yury Olshansky (“Dottor Maisbaglia”) parla della sua esperienza nei grandi ospedali italiani. E presenta i suoi ospiti speciali: i clown ucraini Olga Bulkina, Marina Berdar, Jan Tomasz Rogala, con cui Soccorso Clown collabora sin dallo scoppio della guerra per dare un sollievo ai bambini traumatizzati e feriti.

  • La Fondazione Sequeri Esagramma Onlus è una realtà milanese che da oltre 30 anni offre percorsi riabilitativi, terapeutici e artistici mirati all’inclusione, alla crescita personale, alla cura, alla riscoperta della bellezza in tutte le sue forme. Sarà a Ferrara alla tavola rotonda “Diversità ed inclusione nei sistemi educativi europei: panorama ed esperienze a confronto” e al seminario “Esagramma: l’orchestra inclusiva che apre al dialogo e alla relazione”.
    ERASMUS è protagonista di 6 appuntamenti fra convegni, seminari e laboratori, tenuti da esperti della Progettazione Europea, provenienti da Romania, Svezia, Paesi Bassi, Turchia, Grecia, Spagna.
    La Fondazione Antonio Megalizzi, che porta avanti il sogno europeo di Antonio Megalizzi, giovane reporter italiano, appassionato dell’Europa, vittima della strage ai mercatini di Natale di Strasburgo, rappresenta un case study nel seminario “La sfida europea della Fondazione Megalizzi: i primi passi di un ente del terzo settore nel mondo dell’europrogettazione”.
    FAIR Uno spazio espositivo per creare occasioni di networking: 20 desk e un calendario B2B dove ciascuna organizzazione avrà la possibilità di presentarsi ad altre realtà interessate.

  • FEST Un programma culturale basato su incontri con autori, proiezioni di film, spettacoli dal vivo di cui sono protagonisti grandi artisti, realtà culturali che operano in Europa, che sono coinvolti in progetti e piattaforme europee.

  • 8 INCONTRI CON AUTORI
    Claudio Sardo “David Sassoli, La saggezza e l’audacia. Discorsi per l’Italia e per l’Europa”, Feltrinelli Editore, 2023
    Francesco Giubilei “L’Europa dei Conservatori”
    Lisa Iotti “8 secondi. Viaggio nell’era della distrazione”, Il Saggiatore, 2020
    Gianandrea Gaiani “Quanto inciderà l’attuale aspetto geopolitico sulle nuove generazioni?”
    Elisabetta Gualmini “Mamma Europa. Una nuova Unione dopo crisi e scandali”, Il Mulino, 2023
    Gianni Cuperlo “Rinascimento europeo”, Il Saggiatore, 2022
    Giacomo Natali “Geopolitica pop. Conflitti, simboli e identità dal K-pop a Masha e Orso”, Treccani Libri, Visioni, 2023
    Mariuccia Salvati “Solidarietà”, con testi di Marcello Flores e Wlodel Goldkorn, Treccani Libri, 2023
  • 2 SPETTACOLI SERALI
    Vladimir Olshansky “Art De La Joie” French Compagnie Théâtrale presenta “THE LAUGHTER — investigation of an identity”
    Concerto di LaFil Filarmonica di Milano
  • 1 RASSEGNA DI CORTI EUROPEI con 3 serate di proiezioni
    Cortometraggi dalle ultime tre edizioni del Festival internazionale Ferrara Film Corto “Ambiente è Musica”
  • 2 MOSTRE FOTOGRAFICHE “European Nature Moments” e “Un PO di Bianco e Nero” di Milko Marchetti, a cura di Studio Archeo900 – Mostre ed Eventi Culturali.
  • FOOD Light lunch a buffet e cene di networking nei tre giorni del Festival con il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Vergani-Navarra di Ferrara.
    Patrocini: Regione Emilia-Romagna, Comune di Ferrara, Centro di Documentazione Europea – Università di Ferrara, ANCI Emilia-Romagna.
    Partner istituzionali: Treccani Cultura, partner scientifico per la sezione Forum; Edulia Treccani Scuola, partner scientifico per la sezione Forum.
    Partner organizzativi: Laboratorio Aperto – ex Teatro Verdi, Sphera Network, come Media Partner, Istituto Vergani-Navarra di Ferrara, come partner per la sezione Forum e Food.
    Sostenitori: Banca Centro Emilia – Credito Cooperativo Italiano, CNA FOER, CNA Ferrara, Confcooperative Ferrara, Torrefazione Caffè Krifi, La Bottega del Pane.
    Tutte le informazioni sul sito European Projects Festival https://www.europeanprojectsfestival.eu/.