A Copparo le riprese di un docufilm su Armando Sepe
Nella foto un momento delle riprese del docufilm su Armando Sepe

Sono iniziate le riprese del progetto condotto dal figlio Giuseppe in collaborazione con 111 Film

Sono iniziate le riprese del documentario sul vice brigadiere Armando Sepe e le vicende del 17 gennaio 1973, quando il militare perse la vita nel tentativo di arrestare un uomo che aveva assassinato il figlio e voleva fare lo stesso con la moglie.

È partito dalle interviste a testimoni del tempo e della vicenda il progetto condotto dal figlio Giuseppe Sepe in collaborazione con 111 Film, che nasce dall’esigenza di raccontare la vicenda del carabiniere insignito della Medaglia d’Argento al Valor Civile. Una storia di cui è sfondo Copparo: una comunità coesa, che ha mantenuto vivo il ricordo dei tragici fatti del ‘73.

Il cortometraggio, che alterna testimonianze e scene di fiction, vuole essere l’occasione per rivivere il passato attraverso la fotografia del presente e con lo sguardo al futuro: attraverso il filo conduttore della vicenda di Armando Sepe si parlerà di famiglia, legami affettivi e territorio. Sarà un documentario emozionale: un modo per raccontare le persone, il paese, la memoria.
Il progetto, in collaborazione con il Rotary Club Copparo, è sostenuto dal Comune di Copparo. «Ci sono occasioni in cui le parole non riescono a racchiudere pienamente la profonda gratitudine che ancora oggi, dopo 51 anni, tutto il territorio nutre verso Armando Sepe – aveva affermato il sindaco Fabrizio Pagnoni nel giorno dell’anniversario -.

Ci aiutano i fatti concreti: la volontà di conservare la memoria e di condividerla ci spinge, in collaborazione con la famiglia, aintraprendere un progetto di produzione di un documentario sulla figura del vicebrigadiere».