Grande ritorno del Carnevale degli Este
Nella foto l'ultima edizione del Carnevale degli Este

Gran ritorno a 4 anni dall’ultima edizione

Dopo essere stato annullato per maltempo e riprogrammato, il Carnevale degli Este animerà le vie e le piazze del Centro storico di Ferrara. Domenica 25 febbraio, a partire dalle 16, l’evento organizzato dal Comune di Ferrara e dal Palio di Ferrara intratterrà cittadini e turisti che faranno visita alla città estense proprio in occasione del suo Carnevale Storico, vera e propria rievocazione dell’epoca dei duchi d’Este.

L’edizione 2024 – che segna il gran ritorno della manifestazione dopo gli anni della pandemia – è dedicata a una figura di spicco del Rinascimento: Isabella d’Este Gonzaga, primogenita di Ercole I d’Este ed Eleonora d’Aragona. Tra cortei e spettacoli verranno ripercorse le tappe salienti della vita di una donna che ricevette un’educazione di alto livello nell’ambiente di corte ferrarese, tra poesia, musica, danza e attività solitamente riservate agli uomini, diventando una figura storica fondamentale non solo per Ferrara e Mantova, ma per l’Italia e l’Europa.

A rappresentare Isabella d’Este Gonzaga nelle tre età fondamentali della sua vita – prima fanciulla, poi sposa del Marchese Gonzaga di Mantova, infine Marchesa – ci penseranno tre figuranti vincitrici del casting lanciato nel mese di dicembre 2023 dalla Commissione Storico Artistica dell’Ente Palio della città di Ferrara.

Isabella d’Este nacque 550 anni fa, nel 1474 e, a quel tempo, il Carnevale era uno dei più sontuosi spettacoli pubblici nelle corti dell’epoca: il Carnevale degli Este recupera quell’atmosfera, fatta di banchetti, danze e spettacoli. Immerse in un’atmosfera d’altra tempi, le vie del centro si riempiranno infatti di cortei che sfileranno come da dettami dell’epoca e saranno composti esclusivamente da oltre 100 figuranti in abiti rinascimentali. Anche gli Armati saranno fedeli a quel periodo storico, indossando armature rispondenti all’epoca rievocata dall’evento.

“Sarà un fine settimana – ha commentato il vicesindaco e assessore al Palio Nicola Lodi – all’insegna della valorizzazione di una figura storica fondamentale per Ferrara, Mantova, l’Italia e l’Europa. Isabella d’Este ha saputo rompere gli schemi, emergendo tra tutti e diventando una figura cardine del Rinascimento. Il mio auspicio è che tutta la cittadinanza partecipi a un evento così importante, ideato per ricordare le nostre radici”.

“Il Carnevale è il primo evento dell’anno paliesco ed è un patrimonio che va difeso e promosso. Ritorna tra le piazze di Ferrara dopo quattro anni. Ringrazio l’Amministrazione Comunale per l’importante supporto all’evento, che vede anche il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Camera di Commercio e, per la prima volta, di Unife”, ha spiegato il presidente dell’Ente Palio Nicola Borsetti.