Lunedì 18 dicembre omaggio alla poetessa Giovanna Bemporad a Ferrara
Nella foto Giovanna Bemporad

Omaggio alla poetessa anticonformista con Vittorio Sgarbi e Moni Ovadia

La poesia diventa protagonista a Ferrara con la prima edizione del Festival della poesia Roberto Pazzi. La kermesse, ideata dal direttore artistico del Teatro Comunale Marcello Corvino, sarà dedicata al pluripremiato poeta, romanziere e giornalista tradotto in ventisei lingue, recentemente scomparso all’età di 77 anni. A comporre il festival – che sarà presentato alla stampa lunedì 18 dicembre – saranno reading, incontri, eventi musicali e performance di vario tipo dal 7 all’11 febbraio 2024.

Proprio lunedì 18 dicembre alle ore 20,30 al Teatro Comunale la rassegna sarà anticipata da un’Anteprima Festival, dedicata alla poetessa Giovanna Bemporad. Si intitola ‘Giovanna Bemporad: una luce nella notte’ la serata speciale in cui Vittorio Sgarbi, Moni Ovadia, Maurizio Donadoni, Francesca Benedetti, Natasha Czertok e Pier Paolo Pascali si alterneranno alla lettura di brani dalla raccolta di poesie Esercizi vecchi e nuovi e brani tratti da alcuni Canti dell’Odissea nella traduzione della poetessa.

Nata nel 1923 da una famiglia ebrea di liberi professionisti, Giovanna Bemporad fu una poetessa e traduttrice anticonformista. Fin da piccola si appassionò al latino e al greco, studiò l’ebraico e il sanscrito. Fu amica di Camillo Sbarbaro, Cristina Campo, Margherita Dalmati, Paolo Mauri e Pier Paolo Pasolini, con il quale passò il periodo della guerra nei dintorni di Casarsa. Giuseppe Ungaretti fu il suo testimone di nozze. Vera e propria enfant prodige, a 13 anni tradusse l’Eneide in sole 36 notti. Il suo amore più grande fu però la poesia, gli Esercizi, pubblicati nel 1948, riuniscono i suoi versi accanto alle traduzioni di testi da diverse lingue: Omero e Saffo, Baudelaire, Verlaine, Rimbaud, Valéry, Rilke e Hölderlin fino al “Cantico dei cantici”, tradotto dall’ebraico nel 2006. Con questo spettacolo il Teatro Comunale di Ferrara intende omaggiare questa importante figura a cent’anni dalla nascita.

Evento a ingresso libero, necessaria la prenotazione con posto assegnato. I biglietti saranno disponibili a partire da sabato 16 dicembre alla Biglietteria del Teatro. Prenotazioni telefoniche al numero 0532.202675 e via mail a biglietteria@teatrocomunaleferrara.it.

Sempre a Ferrara, lunedì 18 dicembre alle 11 verrà intitolata la piazza della Nuova Darsena in onore alla poetessa ebrea Giovanna Bemporad. Saranno presenti il Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, il prefetto Massimo Marchesiello, l’assessore alla Cultura Marco Gulinelli, la presidente dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara Anna Quarzi, Giulio e Caterina Pandolfi, nipoti di Giovanna Bemporad.