Una foto dei corsi di cultura Ugo Coluccia

Con Chiara Guerzi alla scoperta del Maestro dagli occhi ammiccanti

Dopo la sezione Viaggi, i Corsi di Cultura ‘Ugo Coluccia’ proseguono con l’area tematica Storia del territorio. Giovedì 30 novembre, dalle 16.30, in Galleria Civica Alda Costa, la storica dell’arte Chiara Guerzi, che si occupa prevalentemente dell’arte del Medioevo e del primo Rinascimento con particolare riguardo alla scuola ferrarese, proporrà la lezione “Nel solco della devotio moderna: il caso delle Madonne del Maestro dagli occhi ammiccanti”.

L’attività dell’anonimo Maestro dagli occhi ammiccanti rappresenta uno dei più aperti e sfuggenti nodi storico-critici dell’arte estense della metà del Quattrocento, anche perché parte della critica ritiene di poterlo identificare con il leggendario pittore ferrarese Galasso Galassi citato da Giorgio Vasari. Le sue opere, diverse delle quali conservate alla Pinacoteca Nazionale di Ferrara, sono aperte alle più moderne sollecitazioni culturali del proto-Rinascimento di ambito padano-veneto (dovute all’arrivo nel nord Italia di Filippo Lippi, Piero della Francesca e Donatello, quindi all’inizio dell’attività di Mantegna) e paiono farsi promotrici di istanze iconografiche ispirate alla cosiddetta devotio moderna.