Un fotogramma del film "Fortuna granda"

In anteprima al cinema Lumière di Bologna “Fortuna granda”, il film che racconta un anno del corso in Pesca all’istituto “Cesta”, girato da Alberto Gottardo e Francesca Sironi con musiche originali di Iosonouncane

Un anno in una scuola professionale di Codigoro, l’istituto “Cesta”, e il suo corso in Pesca. È “Fortuna granda”, opera del duo di registi Alberto Gottardo e Francesca Sironi su un gruppo di adolescenti del Delta del Po contesi fra scuola e lavoro. Verrà proiettato in concorso a Biografilm Italia, in anteprima mondiale, il 16 giugno alle 19.30 al Cinema Lumière di Bologna.

“Fortuna granda” è stato girato nel Delta, fra Goro, Porto Garibaldi e nella Sacca. La scuola frequentata dai ragazzi è la sede di Codigoro del Centro Professionale Cesta di Copparo, diretto da Giovanni Lolli, che ha insistito per aprire il corso in Pesca – unico nel suo genere in Italia -, per combattere la dispersione scolastica, e che ha aperto l’istituto ai registi. 

I protagonisti di “Fortuna granda” sono Alessandro, Gioele, Matteo e Samuel. Vivono a Goro e a Porto Garibaldi. Hanno 16 anni. Vanno in barca a pescare da quando ne hanno cinque. «Siamo nati in acqua», dicono in un dialogo del film. I ragazzi si muovono cercando il proprio spazio dentro un destino che sembra già determinato. È con i loro occhi che il film guarda alla comunità degli adulti, ai padri che li aspettano in laguna, alla scuola che prova a trattenerli, a un futuro che pare lì da sempre. 

Gli autori, Alberto Gottardo e Francesca Sironi, hanno vinto con il trattamento di “Fortuna granda” il prestigioso Premio Solinas come Miglior Documentario nel 2020. L’opera è stata selezionata per partecipare in concorso nella categoria “Biografilm Italia” della 18esima edizione del festival Biografilm a Bologna. L’anteprima mondiale sarà. Scritto, diretto e montato da Gottardo e Sironi, il documentario ha colonna sonora originale composta da Iosonouncane.

«È il nostro secondo lavoro che ha come protagonisti adolescenti che sembrano già sapere chi saranno da grandi, e hanno fretta di diventarlo», raccontano i registi. Il riferimento è a “Marghe e Giulia, crescere in diretta”, uscito nel 2019, selezionato da Visioni Italiane della Cineteca di Bologna e distribuito da Sky Atlantic e DAFilms. Nel 2021 il duo ha realizzato con Iosonouncane “Caravan”, un cortometraggio selezionato a Lago Film Festival. 

Il progetto è stato prodotto da Somewhere studio. Realizzato con il sostegno della Regione Emilia Romagna (Fondo per l’Audiovisivo – Bando Nazionale per la Produzione Seconda Sessione 2020), Emilia Romagna Film Commission. Vincitore del Premio Solinas Miglior Documentario per il Cinema 2020. È stato presentato a Visioni Incontra, a Milano, nel 2021. Selezionato nel 2022 da Biografilm International Celebration of Lives per partecipare in concorso nella sezione Biografilm Italia. Sarà distribuito in sala nell’autunno del 2022.