Quartetto di Cremona

Saranno proposti quattro dei concerti sospesi lo scorso autunno a causa dell’emergenza sanitaria

Riaprono i teatri in tutta Italia e anche Ferrara Musica può finalmente riprendere la propria attività. Si ricomincia esattamente da dove ci si era fermati: verranno infatti proposti al Teatro Comunale di Ferrara “Claudio Abbado”, tra maggio e giugno, quattro dei concerti sospesi lo scorso autunno a causa dell’emergenza sanitaria, in un cartellone intitolato significativamente “Ferrara Musica Riaperture: concerti ad alta frequenza”

Sarà infatti una programmazione intensa, con tre appuntamenti in maggio nella stessa settimana, e uno calendarizzato dopo la metà di giugno, per ascoltare finalmente dal vivo capolavori della musica da camera di tutti i tempi. 

Andrea Lucchesini, Roma, 28/01/2019 (©Musacchio, Ianniello e Pasqualini)

Questo è il calendario previsto:

  • lunedì 17 maggio aprirà il pianista Andrea Lucchesini, impegnato in un programma sospeso tra Beethoven e Schumann;
  • martedì 18 maggio sarà il turno del Trio di Parma, con musiche di Beethoven e Ravel;
  • venerdì 21 maggio suoneranno in duo il violinista Marco Rizzi e il pianista Roberto Arosio, interpretando brani di Prokof’ev e Beethoven;
  • giovedì 17 giugno chiuderà il cartellone delle riaperture il Quartetto di Cremona, proponendo il Movimento di Quartetto e il Quartetto numero 6 di Fabio Vacchi, accostati al celebre Quartetto “La morte e la fanciulla” di Schubert. 

I concerti inizieranno alle 19 e il pubblico potrà accedervi con i biglietti già in proprio possesso per le date degli scorsi novembre e dicembre. Chi invece fosse interessato ad acquistarli, potrà farlo a partire da lunedì 10 maggio online sul sito www.ferraramusica.it o direttamente in biglietteria nei consueti orari. I prezzi sono quelli comunicati a inizio stagione e vanno da 7,5 euro (biglietto con riduzione giovani al 4° ordine di palchi) a 25 euro (biglietto intero platea).