Bondeno: danneggia l’auto del fratello con un bastone e aggredisce i Carabinieri
Una foto di repertorio dei Carabinieri di Bondeno

Arrestato un marocchino di 37 anni

Verso l’ora di pranzo di domenica scorsa, nel centro cittadino di Bondeno, un trentaseienne marocchino, armato di bastone, ha infranto il parabrezza della macchina di suo fratello in sosta.

Attoniti per quanto accaduto i cittadini che hanno assistito alla scena hanno immediatamente chiamato i Carabinieri ed allertato il Comandante di Stazione. Pochissimi minuti ed il Comandante di Stazione è giunto sul posto e, poco dopo, i Carabinieri delle Stazioni di Casumaro e Vigarano Mainarda.

L’uomo, in evidente stato di escandescenza, quando si è reso conto della presenza dei Carabinieri si è disfatto del bastone usato per infrangere il vetro, probabilmente pensando di riuscire così a nascondere anche le sue responsabilità.

Alla richiesta di fermarsi dei Carabinieri il trentaseienne ha provato a colpirli senza riuscirvi, vani anche i suoi tentativi di divincolarsi per poter scappare. Una gestione della situazione molto attenta da parte dei Carabinieri che hanno ricondotto l’extracomunitario alla ragione e lo hanno fatto visitare da personale sanitario. Dopo le formalità di rito l’uomo, tratto in arresto, è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Ferrara, dove è rimasto fino alla mattina del 10 giugno quando, presso il Tribunale del Capoluogo estense, è stata celebrata l’udienza con cui è stato convalidato l’arresto.

Sono in corso approfondimenti per comprendere le motivazioni del violento gesto che ha lasciato sorpresi i presenti i quali hanno però apprezzato molto l’operato dei Carabinieri.