Controlli straordinari dei Carabinieri nel Centese
Una foto del materiale sequestrato dai Carabinieri dei NAS

Un arresto e numerosi sequestri, sanzioni e denunce

I Carabinieri della Compagnia di Cento, coadiuvati da personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazioni di Ferrara nella giornata del 28 maggio hanno espletato un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati predatori ed in violazione della normativa sulla tutela del lavoro e della salute.

L’attività svolta dai Carabinieri si è conclusa con un arresto in flagranza per furto aggravato di un portafoglio in chiesa, una denuncia in stato di libertà per ricettazione di veicolo rubato, il sequestro di 1800 kg di prodotti alimentari e sanzioni per 4.500 euro ad un’impresa alimentare. Nel dettaglio i Carabinieri della Stazione di Casumaro hanno tratto in arresto un sessantaquattrenne, già noto alle forze di polizia, colto in flagranza di furto aggravato.

Da qualche tempo si verificavano piccoli furti all’interno della chiesa di Reno Centese e i militari della Stazione di Casumaro hanno, pertanto, innalzato il livello di attenzione su quell’obiettivo. L’uomo nella mattina del 28 maggio è entrato nel luogo di culto e, approfittando di un momento di distrazione di una donna lì presente, le ha sfilato dalla borsa il portafoglio contenente 80 euro ed alcuni effetti personali per poi scappare. La vittima accortasi del trambusto ha controllato la borsa notando la mancanza del portamonete, è corsa fuori dove ha chiesto aiuto.

Proprio in relazione all’incremento dei controlli in quell’area erano presenti una pattuglia dei Carabinieri e della Polizia locale di Cento che hanno subito fermato la macchina a bordo della quale l’uomo stava cercando di allontanarsi. Richiesto cosa fosse accaduto, la donna ha riferito del furto e l’uomo ha ammesso di essere lui l’autore riconsegnando quanto aveva sottratto in chiesa. Nella mattina del 30 maggio l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato rimesso in libertà con divieto di dimora nella provincia di Ferrara.
I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni hanno comminato 4.500,00 euro di multa ad un’azienda di conserve alimentari, sequestrato 1.800 kg di prodotti scaduti (aromi, puree di frutta, surrogato di cioccolato e pasta di pistacchio) del valore complessivo di 40.000,00 euro a seguito delle gravi carenze igieniche riscontrate. A causa delle scarse condizione igieniche i Carabinieri hanno proposto la sospensione dell’attività alla ASL di Ferrara.

I Carabinieri della Stazione di Burana hanno fermato un cittadino extracomunitario alla guida di un’autovettura oggetto di furto, denuncia sporta presso la Stazione Carabinieri di Ferrara di Corso Giovecca il 26 maggio scorso. All’interno del veicolo anche una bicicletta della cui provenienza l’uomo non ha saputo dare alcuna indicazione. Il veicolo è stato restituito al denunciante la bicicletta, una kali bike, sequestrata per poter svolgere i dovuti accertamenti.
Complessivamente sono state identificate 45 persone, controllati 19 autoveicoli e due esercizi commerciali.