Comacchio – Porto Garibaldi: frattura il setto nasale alla moglie
Foto fornita dall'arma dei Carabinieri

I Carabinieri sottopongono il marito al divieto di avvicinamento

Nella giornata del 17 maggio 2024, i Carabinieri della Stazione di Porto Garibaldi hanno eseguito una ordinanza di applicazione della misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emessa dal G.I.P. del Tribunale di Ferrara nei confronti di un uomo del posto.

Le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ferrara, erano scaturite dalla denuncia presentata dalla moglie nello scorso mese di aprile. La donna, infatti, esasperata da maltrattamenti fisici e psicologici iniziati sin dalla fine del 2021, aveva trovato il coraggio di raccontare tutto ai militari allorquando, dopo l’ennesima lite con il marito, era dovuta ricorrere alle cure dei sanitari per le gravi lesioni causate dal coniuge.

Gli elementi raccolti dai Carabinieri della Stazione di Porto Garibaldi hanno consentito di avanzare subito, mediante la procedura del codice rosso, una richiesta di misura cautelare che è stata accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari il quale ha emesso il Provvedimento riconoscendo la gravità degli indizi stessi ma anche il concreto ed attuale pericolo di reiterazione del reato di maltrattamenti in famiglia da parte dell’indagato.

L’invito dei Carabinieri alle vittime, anche alla luce di questo caso, è di avere il coraggio di denunciare gravi situazioni alle forze dell’ordine per intervenire subito ed interrompere il ciclo della violenza.