Comacchio – Porto Garibaldi: frattura il setto nasale alla moglie
Foto fornita dall'arma dei Carabinieri

Arrestato dai Carabinieri un cinquantaseienne per resistenza

Alle 20:00 circa del 20 aprile, alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Ferrara, giunge una telefonata da parte di una donna di 62 anni, residente in città, che riferisce all’operatore del 112 di essere preoccupata per alcuni sms minacciosi del suo ex compagno. In uno di questi, l’uomo, la minacciava addirittura di darle fuoco alla casa.

Presso l’abitazione della donna veniva inviato subito un equipaggio della Stazione di San Martino. Giunti dopo pochi minuti sul posto, i militari prendevano contatti con la donna, visibilmente intimorita per le minacce subite. Mentre i militari approfondivano con la donna i dettagli della vicenda, giungeva un’auto che si fermava nei pressi dell’abitazione. Dal mezzo usciva l’ex compagno della donna, un cinquantaseienne residente in provincia di Rovigo che, in evidente stato di ebbrezza alcolica, scendeva dal mezzo e, impugnando una mazzetta da muratore ed uno scalpello si dirigeva verso l’abitazione della donna.

L’uomo, immediatamente avvicinato dai carabinieri, veniva disarmato senza difficoltà dai militari che gli chiedevano il motivo della sua presenza. Lo stesso, cercando di farsi largo tra i militari, iniziava a spintonarli affermando che la sua intenzione era di uccidere la donna. I carabinieri, a quel punto lo bloccavano ma l’uomo, nel tentativo di raggiungere l’abitazione iniziava a dimenarsi con violenza cercando di colpire i militari che, a quel punto, lo attingevano con lo spray “oleoresin caspicum” in dotazione, procedendo quindi ad ammanettarlo. L’uomo è stato quindi tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per minacce gravi e porto di oggetti atti ad offendere.

Il cinquantaseienne è stato quindi trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri fino a lunedì mattina quando, presso il Tribunale di Ferrara, l’arresto è stato convalidato e nei confronti dell’uomo è stata disposta la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Ferrara.