Argenta: aggredisce i Carabinieri intervenuti per una lite famigliare e prende a calci una ambulanza
Una foto di repertorio dei Carabinieri di Argenta

Arrestato un34enne nigeriano senza fissa dimora

Nel pomeriggio di venerdì 29 marzo, i Carabinieri della Stazione di Argenta (Fe), con il supporto dei colleghi di Longastrino, hanno arrestato un trentaquattrenne di nazionalità nigeriana, noto agli uffici di polizia, in Italia senza fissa dimora.

I militari sono intervenuti su richiesta degli operatori sanitari del 118, i quali erano intervenuti presso un’abitazione di Argenta in cui c’era appena stata una violenta lite tra un uomo – poi risultato parente dell’arrestato – e la sua compagna.
Mentre i militari, appena arrivati sotto casa della donna aggredita, parlavano con la stessa per comprendere cosa fosse accaduto, il trentaquattrenne straniero si avvicinava e, senza apparente motivo, iniziava a prendere a calci e pugni l’ambulanza, opponendo poi resistenza – con violenti spintoni – anche ai Carabinieri che, con non poca fatica, cercavano di calmarlo e di contenerne la sua furia e reazione immotivata, provando addirittura a scappare dal luogo.

Prontamente bloccato dai Carabinieri e reso inoffensivo, veniva accompagnato nella caserma di Portomaggiore, dove ne veniva formalizzato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Dopo le formalità di rito, su disposizione della autorità giudiziaria estense, lo straniero è stato rimesso in libertà.