Tentato furto alle scuole Remo Brindisi
Nella foto i Carabinieri di Porto Garibaldi

Il ragazzo era già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e maltrattamenti in famiglia

Nel tardo pomeriggio di ieri, la Centrale Operativa della Compagnia di Comacchio, dopo avere ricevuto una chiamata attivata dall’allarme anti intrusione del polo scolastico “Remo Brindisi” di Lido degli Estensi, ha inviato sul posto una pattuglia della Stazione Carabinieri di Porto Garibaldi.

Grazie anche all’aiuto di alcuni testimoni e di collaboratori della scuola, i militari hanno accertato che una persona poco prima aveva forzato una finestra delle aule ed era entrata nella scuola venendo messa in fuga dall’allarme sonoro.
Le ricerche avviate nell’immediatezza dai Carabinieri hanno consentito di individuare poco dopo, nascosto nel giardino di una abitazione estiva poco distante, il presunto autore, un 20enne già noto agli uffici per reati contro il patrimonio ed attualmente sottoposto all’obbligo quotidiano di firma per maltrattamenti in famiglia.

Il giovane, di origini straniere ma da anni residente in Italia, è stato quindi arrestato e, su disposizione della Procura estense, rimesso in libertà non dovendo richiedere nei suoi confronti altre misure cautelari.

L’invito dei Carabinieri è quello di segnalare sempre questo genere di reati e, come in questo caso, collaborare con le Forze dell’Ordine in un’ottica di sicurezza partecipata a tutela di beni comuni come le scuole che costituisco un patrimonio per le nostre future generazioni.